Violino Rampini Monterey

Suonare e costruire i violini
fabio1251
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 71
Iscritto il: mercoledì 26 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da fabio1251 »

@_ale cosa si intende per stride? Un violino può stridere anche per cause diverse dall'incapacità dell'esecutore?? :?:
Avatar utente
aspirante_violinista
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 421
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da aspirante_violinista »

la ciaccona è il mio pezzo preferito per violino...*_* che bello sentirla....non ho ne la preparazione ne la competenza per descrivere professionalmente il suono del ivolino...ma mi piaceee! :D
Avatar utente
_ale
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 309
Iscritto il: mercoledì 10 giugno 2009, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da _ale »

fabio1251 ha scritto:@_ale cosa si intende per stride? Un violino può stridere anche per cause diverse dall'incapacità dell'esecutore?? :?:
forse ho usato un termine improprio ma intendevo dire che i suoni acuti non sono affatto sgradevoli, sicuramente a questo contribuiranno i vari fattori costruttivi compresa la scelta dei legni, ciao
balosa
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: domenica 5 dicembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da balosa »

Complimenti anche da parte mia Claudio. E' da poco che mi sono avvicinato a questo forum e sto sempre più apprezzando le tue belle realizzazioni, ma anche il notevole contributo di conoscenze che si riescono a trarre dalle tue chiare ed erudite spiegazioni su tutto quanto attiene la liuteria e non solo.
guidorodolfo
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 8
Iscritto il: giovedì 22 aprile 2010, 0:00
Località: Milano

Messaggio da guidorodolfo »

Complimenti vivissimi Claudio per l'estetica ma soprattutto per il suono, qualcuno ti ha già chiesto il prezzo ma non hai risposto, ci stai ancora pensando?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12146
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Vi ringrazio per gli apprezzamenti, ma vorrei che si guardasse uno strumento per quel che è e non per quel vale in termini di soldi.
andante con fuoco
Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1601
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Un bel violino, senza dubbio, dalla voce grossa ed autorevole.

Per quanto si possa capire dalla registrazione, sarà una bella sfida domarlo (e chi lo ha suonato nella Ciaccona ha preso la mano verso metà) e forse chi lo suonerà dovrà cercare l'archetto giusto.

Bach ed il repertorio vicino al barocco mi sembra quello che si addice di più allo strumento.

Complimenti.
nicole-bs
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 24
Iscritto il: mercoledì 29 dicembre 2010, 0:00

Messaggio da nicole-bs »

aspirante_violinista ha scritto: Secondo me per un liutaio la soddisfazione maggiore è quella di "creare" un proprio stile e di conseguenza strumenti che hanno delle peculiarità che si trovano solo nelle sue creazioni appunto e non in altri strumenti se pur di pregevole fattura. :D
Se la pensi cosi' aspirante_violinista potresti metterti a fare il liutaio perche' sei gia' a buon punto!
Avatar utente
aspirante_violinista
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 421
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da aspirante_violinista »

Cara nicole ti ringrazio ma è un mestiere che lascio a mani piu esperte! Preferisco cimentarmi nello studio dello strumento. Cmq la costruzione del violino è una cosa che miaffascina tantissimo, resterei ore a guardare intagliare il legno quando è bianco, puro *_*
Cmq per tornare un attimo al discorso che facevo nella frase che hai postato tu, io penso che si siamo liutai molto bravi e affermati (basta guardare Claudio!!!) che potrebbero creare un proprio stile, una propria forma personale distaccandosi per una volta dai modelli del grandi del passato. (Sottolineo che è un mio punto di vista, cioe quello che farei se fossi un grande liutaio, ma non lo sono e non lo saro mai, neanche pessimo ahah) Mi sebra di aver capito che Claudio si stesse cimentando nella costruzione di violini sulla base del toscano 1690. bene, non oso immaginare con la sua esperienza che magnifico violino potrebbe uscire fuori se avesse in mente di farne uno originale, un modello Rampini. Ho portato l'esempio di Claudio perche siamo sul suo sito ma questo mio pensiero vale per tutti :) puo non essere condiviso ovvio, ma pensa che bello se un giorno il tuo violino che hai costruito verra ricordato come un "modello originale" che altri liutai copieranno.... *_* :love4:
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12146
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

aspirante_violinista ha scritto: Mi sebra di aver capito che Claudio si stesse cimentando nella costruzione di violini sulla base del toscano 1690. bene, non oso immaginare con la sua esperienza che magnifico violino potrebbe uscire fuori se avesse in mente di farne uno originale, un modello Rampini. Ho portato l'esempio di Claudio perche siamo sul suo sito ma questo mio pensiero vale per tutti :) puo non essere condiviso ovvio, ma pensa che bello se un giorno il tuo violino che hai costruito verra ricordato come un "modello originale" che altri liutai copieranno.... *_* :love4:
Sorrido al candore di queste tue affermazioni e anch'io sto meditando seriamente a come avrebbero potuto essere più originali i miei strumenti, invece di limitarmi a "copiare" il Toscano 1690! :lol:
Però mi preme avvertirti che Stradivari ha sviluppato un modello suo, senza riferimenti evidenti agli Amati, dal 1700 in poi. All'epoca aveva poco più di 60 anni. Quindi c'è tempo!
Fino ad ora mi sono ispirato alle forme dei violini classici e ne ho approfondito lo studio rispettandone le misure e forse anche lo spirito, studiare i violini antichi e costruirne di nuovi basandosi su di essi non è copiare. Inoltre, per quanto originale possa essere un modello contemporaneo, c'è sempre la matematica certezza che alle spalle ci sia il riferimento ad un violino antico, a meno di non averne stravolto le proporzioni.
E' importante tenere presente che costruire un violino, almeno nel mio caso, è frutto di una interpretazione, così come il musicista interpreta la musica dei suoi compositori preferiti, e questa può avvenire in modo più o meno evidente o valido.
andante con fuoco
Avatar utente
aspirante_violinista
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 421
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da aspirante_violinista »

Certo certo, è giusto e copiare è una parola forse un po brutta e assolutamente fuori luogo; il liutaio è un mestiere creativo al massimo come hai detto tu reinterpreta! Magari metendoci qualcosa di proprio...
Mi sn lasciato trasportare dall'entusiasmo forse :D pero diciamo è una cosa alla quale ho pensato spesso, l'originalità.
Quando chissa, fra qualche anno, mese o magari domani stesso avrai elaborato un violino personale come fece Stradivari a 60 anni, ce ne ricorderemo noi piu "giovani" cosi da vedere quando saremo vecchietti altri liutai dire: "Per il momento mo sto basando sul modello Rampini" :o

grazie per la pazienza e accuratezza con la quale spieghi ogni cosa! ;)
Rispondi