«Stainer»

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
Tenshi
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 334
Iscritto il: lunedì 14 giugno 2010, 0:00
Contatta:

«Stainer»

Messaggio da Tenshi »

Che provenienza hanno i violini con il marchio "Stainer" impresso giusto sotto la nocetta?
Avatar utente
GREGSAR
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 205
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da GREGSAR »

ciao,di solito sono di copie seriali di fabbicazione tedesca di meta'/fine '800,
Avatar utente
GREGSAR
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 205
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da GREGSAR »

Ho letto in giro che ci sono state anche delle fabbriche in austria e repubblica ceca che producevano copie Stainer/Steiner nei primi '900.
Avatar utente
Dav67
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 »

Infatti, se ne trovano parecchi in vendita su internet
Avatar utente
aspirante_violinista
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 421
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da aspirante_violinista »

io ne ho uno di fine '800
Avatar utente
masa
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 484
Iscritto il: giovedì 30 novembre 2006, 0:00
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da masa »

Mi sembra che la quotazione di un vero Stainer sia altissima. Però non mi è mai capitato in un concerto un violinista che suona uno Stainer (se non senza saperlo). C’è qualche violinista famoso che lo usa?
Non è copiato molto dai liutai moderni. Ho visto dei violini del 800 mitteleuropei con la sua tipica bombatura molto squadrata, ma oggi mi sembra che nessun liutaio usi quel tipo di bombatura. Come mai?
Avatar utente
Dav67
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 »

Branduardi ne ha uno del 1746, ma ho dei dubbi.....
Avatar utente
GREGSAR
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 205
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 0:00

Messaggio da GREGSAR »

Non si e' mai capito se Branduardi suona con una copia e ne possiede uno autentico,o ha solo una copia.
Se e' del 1746 e' una copia perche' Stainer e' morto nel 1683.
Si dice che il suono dei suoi violini sia molto brillante,e si sa che Bach ne possedeva uno,anche Tartini, e F.M.Veracini,mi piacerebbe molto sentire o vederne uno vero.
Molto belli i suoi strumenti,le bombature e sgusce molto profonde,le effe,e le teste..ho costruito il mio primo violino su un suo modello.
AlbertoBiasinLiutaio
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 5 gennaio 2013, 0:00

Messaggio da AlbertoBiasinLiutaio »

scusatemi per l'intromissione! sono venuto in possesso di una copia antica di stainer con al posto del riccio una testa di leone; ho appena eseguito il restauro; un oggetto del genere restaurato a dovere quanto può essere valutato?
queste sono le foto:

<a><img></a>

<a><img></a>

<a><img></a>

<a><img></a>

<a><img></a>

<a><img></a>

<a><img></a>
AlbertoBiasinLiutaio
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 5 gennaio 2013, 0:00

Messaggio da AlbertoBiasinLiutaio »

scusate ecco qui i link funzionanti

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
Dav67
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 611
Iscritto il: mercoledì 6 luglio 2005, 0:00
Località: Torino
Contatta:

Messaggio da Dav67 »

Purtroppo non vale granché! Qualunque cifra spenderai per acquistarne uno sarà sempre troppo alta per un violino della ditta tedesca Edel.... (non mi ricordo il nome completo), che inseriva la testa di leone su un sacco di copie (io ho una copia di un Gusetto con testa di leone e l'ho pagato 350,00 euro).
Giovanni16
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 46
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2012, 0:00

Violino, credo comprato a Praga, da un amico

Messaggio da Giovanni16 »

La somiglianza di queste foto con un violino comprato a Praga da un mio amico (me l'ha mostrato pochi mesi fa), è impressionante. L'aveva fatto vedere ad un liutaio al quale era piaciuto per la sua, molto particolare e non classificabile, personalità. Doveva essere opera di un artigiano "indipendente". Le dimensioni sono leggermente più piccole di quelle standard. La forma, le punte, la bombatura, il colore, la consunzione dei bordi ... non sono un esperto di liuteria ma mi sembra che la parentela sia evidente, e non solo per la testa.
AlbertoBiasinLiutaio
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 5 gennaio 2013, 0:00

Messaggio da AlbertoBiasinLiutaio »

purtroppo non saprei attribuirvi le origini, il volino viene dalla soffitta di una signora anziana, mi è stato regalato e ho eseguito un restauro. 350 euro non sono pochi? si tratta sempre di uno strumento d'epoca, costruito molto bene,tra l'altro non vi è sul fondo la classica scritta steiner delle copie di fabbrica.
bob75
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 119
Iscritto il: venerdì 26 novembre 2010, 0:00
Contatta:

Messaggio da bob75 »

si capisce poco dalle foto
un cosa e' chiara: non e' una copia stainer
famar
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 846
Iscritto il: mercoledì 13 agosto 2008, 0:00
Località: Roma

Messaggio da famar »

Tu lo suoni? Te lo chiedo perchè dal poco che vedo in quelle foto il ponticello mi sembra estremamente alto e di conseguenza troppa la distanza delle corde dalla tastiera. :roll:
Rispondi