FINALMENTE ARRIVA IL MESSIA

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
talus
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 26 aprile 2008, 0:00

FINALMENTE ARRIVA IL MESSIA

Messaggio da talus »

Occasione da non perdere dal 15 settembre al 18 dicembre sarà esposto al Museo del Violino di Cremona lo Stradivari Messia, praticamente mai suonato.
Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 332
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

scusa l'ignoranza, mai suonato perché non suona o cosa? :lol:
crosis
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 25 aprile 2011, 0:00

Messaggio da crosis »

Occasiona imperdibile allora!
fix62
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 32
Iscritto il: sabato 11 ottobre 2014, 0:00

Messaggio da fix62 »

Volevo chiedere un parere a Claudio, ho letto la storia singolare del Messia
e risulta che la famiglia Hill lo donò al Museo di Oxford nel 1939, per salvarlo
da possibili bombe tedesche su Londra (che poi realmente arrivarono), con l'unica condizione di non lasciarlo suonare ad alcuno. Secondo altri, lo strumento , se suonato dopo molti decenni di ''sonno'' potrebbe rompersi irrimediabilmente. E' vero tuttociò ? Ma non suonare mai il Messia in pubblico, non è un pò come celare la Gioconda con un drappo nero per nasconderla alla vista di tutti? Voi che ne pensate? fix62
Avatar utente
talus
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 26 aprile 2008, 0:00

Messaggio da talus »

"sullacorda"]scusa l'ignoranza, mai suonato perché non

suona o cosa?
Il Messia deve la sua fama per essere in un perfetto stato di conservazione.
Venne affidato dagli Hill di Londra al museo Ashmolean nel 1939 con la clausa della inamovibilità e del non essere suonato, affinché fungere da modello ben conservato del quale i futuri liutai possano imparare.
Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 332
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

grazie per il chiarimento!
Avatar utente
robinwood
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 349
Iscritto il: mercoledì 19 maggio 2010, 0:00

Messaggio da robinwood »

L'ho osservato attentamente, seguendo l'invito di Talus.

Mi ha lasciato senza parole.
Ultima modifica di robinwood il domenica 25 settembre 2016, 0:18, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora »

Per chi fosse interessato ci sarà anche questa giornata di studi sul messia.
Purtroppo (secondo me) i relatori saranno troppi per il poco tempo a disposizione, ma questo è.
Partecipare costa 80 euro per i comuni mortali e occorre preiscriversi.

http://www.museodelviolino.org/evento/l ... study-day/
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da piase »

E allora Davide, piaciuto il Messia, così a nudo?
Tutto quello zolfo e calcio.. mica avrà usato del gesso anche lui?

;-)
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora »

piase ha scritto:E allora Davide, piaciuto il Messia, così a nudo?
Tutto quello zolfo e calcio.. mica avrà usato del gesso anche lui?

;-)
La giornata di studio effettivamente è stata interessante, non dico che valesse gli 80 euro che ho dovuto pagare per parteciparvi ( :? ) ma la curiosità alla fine ha prevalso.
Peccato per il poco tempo a disposizione per sviluppare gli argomenti, sarebbe stato meglio dividere in due giornate dedicate una agli argomenti storici e l'altra a quelli scientifici, così da poter permettere ai relatori di approfondire e sviluppare maggiormente il dibattito dando più spazio alle domande.
Il tempo concesso alle vostre indagini poi è stato veramente esiguo, spero che nella pubblicazione che seguirà si potrà approfondire meglio.

PS tutto sto zolfo e la data 1666 del primo violino conosciuto mi fanno pensare a qualcosa di demoniaco, sarà il classico patto col diavolo? :D
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da piase »

Sono contento del tempo che abbiamo avuto a disposizione, ed anche di aver imparato un sacco di cose nei vari interventi. Ed in più sul banco mi è arrivato un bel regalo:

Immagine
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12200
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Non ho partecipato alla conferenza, volevo solo chiedere se ci sono novità documentali sul Messia, rispetto a ciò che finora era noto.
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Messaggio da piase »

Bella domanda!
Se sapessi cos'era noto, proverei a risponderti..

Per certo nei prossimi giorni uscirà una monografia, con contributi di vario genere, che vanno oltre quanto presentato ieri.

Di nuovo ci sono per certo le indagini tomografiche.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12200
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Intanto c'è la nota questione sull'autenticità del Messia. Io lo conoscevo di fama, poi quando andai a Londra alla fine degli anni '80 andai in visita anche da Charles Beare, il quale mi invitò a recarmi all'Ashmolean Museum per vedere questo violino e tanti altri bellissimi strumenti originali.

Aspetterò la monografia e se possibile vorrei vedere le sezioni tomografiche.
andante con fuoco
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora »

claudio ha scritto:Non ho partecipato alla conferenza, volevo solo chiedere se ci sono novità documentali sul Messia, rispetto a ciò che finora era noto.
Nessuna novità eclatante, semmai uno studio più approfondito a conferma degli argomenti a sostegno dell'autenticità.
La tomografia (complimenti a Tec-Eurolab e a Francesco Piasentini per questo ottimo contributo) ha evidenziato, fra l'altro, la praticamente perfetta corrispondenza del Messia con la forma PG, e lo studio paleografico della lettera G inscritta nella cassetta piroli l'ha attribuita alla mano di Cozio (come anche la G del manico del Soil conservato al museo), che può spiegare la discrepanza tra questa lettera e la forma usata.
Probabilmente (ma questa è una mia speculazione) Stradivari non scriveva nulla nella cassetta piroli, cosa che per me non ha mai avuto molto senso, ma è stato Cozio a scrivere queste lettere per meglio identificare i violini a lui appartenuti attribuendoli a questa o quella forma in suo possesso.
A occhio non è facile distinguere tra PG e G, ma con la tomografia delle fasce al livello della forma è difficile sbagliare.... :wink:
Sarebbe interessante proseguire con l'analisi delle lettere scritte sugli altri violini (come le PG del Lady Blunt) per vedere se corrispondono alla calligrafia di Cozio e se questi violini hanno fatto parte della sua collezione, ma credo sarà un po' difficile portare a termine un'operazione del genere.
Rispondi