Il violino di Maurizio

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da davidesora »

mico ha scritto: lunedì 25 marzo 2019, 22:23 secondo voi una mano al giorno va bene o se ne possono dare di più? Con una sola mano trovo la vernice ben secca al tatto ma non vorrei esagerare. Che dite?
Io do due mani al giorno, ma dipende dalla vernice, uso anche la lampada UV tra le mani.
Giuseppe45
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Giuseppe45 »

mico ha scritto: venerdì 22 marzo 2019, 10:24 Visto che si parla del colore finale volevo chiedere un parere. Questa è la vernice all'alcool che ho preparato, nulla di eccezionale, in stile 1704:
6 parti di Gommalacca
1 parte di Sandracca
1 parte di Elemi
Domanda: secondo voi continuando con le mani (anche fino alle 30-40) il colore finale tenderà a quello della vernice nel barattolo o resterà giallone?
Se così fosse sarò costretto a "colorarla"..
Ciao Maurizio, potresti aggiungere alla tua vernice la " terra d'ombra bruciata in linolio" della Kremer pigmente Art. 407007 costo 19,70, ovviamente devi provare e trovare la quantità necessaria alla bisogna! oppure colorare l'alcool della vernice!
Giuseppe45
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Giuseppe45 »

Violino-Vernici, bruno scuro
Articolo n°: 79764 Kremer
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12198
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da claudio »

Giuseppe, se metti un colore ad olio come quello che hai indicato in una vernice ad alcool si farebbe una bellissima fanghiglia. A meno che non ci si voglia cimentare nelle vernici miste, ma come inizio non mi sembra molto buono. Diciamo che olio di lino e alcool etilico è bene che stiano lontani.
andante con fuoco
Giuseppe45
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Giuseppe45 »

claudio ha scritto: martedì 26 marzo 2019, 23:29 Giuseppe, se metti un colore ad olio come quello che hai indicato in una vernice ad alcool si farebbe una bellissima fanghiglia. A meno che non ci si voglia cimentare nelle vernici miste, ma come inizio non mi sembra molto buono. Diciamo che olio di lino e alcool etilico è bene che stiano lontani.
E allora come si procede per una vernice mista???? Grazie
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12198
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da claudio »

Alle vernici ad alcool ho aggiunto essenza di trementina in piccole percentuali, ma l'olio di lino proprio non lega. Si può rimediare con la formula di vernice alla linossina di Lapo Casini. Altrimenti si può usare l'olio di ricino, che è miscibile nell'alcool ed ha proprietà siccative, ma non l'ho mai provato.
andante con fuoco
Arca
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 476
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Arca »

davidesora ha scritto: martedì 26 marzo 2019, 10:47
mico ha scritto: lunedì 25 marzo 2019, 22:23 secondo voi una mano al giorno va bene o se ne possono dare di più? Con una sola mano trovo la vernice ben secca al tatto ma non vorrei esagerare. Che dite?
Io do due mani al giorno, ma dipende dalla vernice, uso anche la lampada UV tra le mani.
Usi la lampada anche per vernici ad alcool? Io l'ho provata con una mista è mi ha fatto un brutto scherzo
Alessandro Mattei
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da davidesora »

Arca ha scritto: mercoledì 27 marzo 2019, 16:23 Usi la lampada anche per vernici ad alcool? Io l'ho provata con una mista è mi ha fatto un brutto scherzo
Si, gli UV in sè non fanno molto ma l'abbassamento di umidità e l'innalzamento della temperatura all'interno del box facilitano molto l'evaporazione dei solventi e la stabilizzazione di ogni strato di vernice.
Se la vernice è mista e contiene solventi diversi potrebbe causare qualche problema ma ho smesso di usare solventi diversi nella stessa vernice perchè darebbero gli stessi problemi con buona probabilità comunque nel tempo, se poi hai aggiunto anche dell'olio di lino liquido le probabilità di problemi aumentano.
Vernice mista è un termine molto generico, cosa c'era nella vernice che ti ha dato problemi e come si sono manifestati? Anche semplicemente tirare fuori il violino subito dopo aver spento le lampade invece che aspettare che l'interno sia uguale all'esterno come temperatura potrebbe causare problemi con qualsiasi vernice.
Arca
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 476
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 0:00
Località: Livorno
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Arca »

come vernice ho usato quella all'alcool con la linossina, tipo quella del Casini, i problemi li ho riscontrati solo con le ultime mani di vernice neutra, si sono formate 3 piccole bollicine nell'angolo dello scavo del riccio, la cosa strana è che nelle prime mani di neutra e anche per le successive mani di vernice colorata non ho riscontrati problemi. Potrebbe essere che nella smania di finire non sia stato attento alla differenza di temperatura tra interno ed esterno, boh.
Alessandro Mattei
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da davidesora »

Arca ha scritto: giovedì 28 marzo 2019, 14:42 come vernice ho usato quella all'alcool con la linossina, tipo quella del Casini, i problemi li ho riscontrati solo con le ultime mani di vernice neutra, si sono formate 3 piccole bollicine nell'angolo dello scavo del riccio, la cosa strana è che nelle prime mani di neutra e anche per le successive mani di vernice colorata non ho riscontrati problemi. Potrebbe essere che nella smania di finire non sia stato attento alla differenza di temperatura tra interno ed esterno, boh.
Con la vernice alla linossina io non ho mai avuto problemi con l'UV box, usando solo alcool come solvente (niente essenze aggiunte o resine balsamiche aggiunte) e facendo asciugare nella lampada dopo ogni mano fin dalle prime. So di alcuni colleghi che hanno avuto problemi (anche di craquelures) perchè esponevano agli UV solo a fine verniciatura o comunque senza far seccare bene ogni mano.
Gli angoli nello scavo del riccio sono un punto dove si accumola facilmente troppa vernice che potrebbe intrappolare del solvente che evaporando tardivamente causerebbe le bollicine, per risolvere il problema sono da evitare questi accumuli eccessivi.
mico
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 196
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da mico »

Purtroppo sul discorso di più mani al giorno sto notando che, aumentando il numero di strati, la vernice impiega più tempo ad asciugarsi per cui non mi azzardo ad andare oltre alla singola mano giornaliera.
Sull'aspetto colore invece, eliminando i coloranti poco stabili, olii e misture varie, non mi restano che le aniline all'alcool?
Devo ricominciare a studiare...
Maurizio Basile
Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta (Goethe)
Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da davidesora »

mico ha scritto: venerdì 29 marzo 2019, 14:14 Purtroppo sul discorso di più mani al giorno sto notando che, aumentando il numero di strati, la vernice impiega più tempo ad asciugarsi per cui non mi azzardo ad andare oltre alla singola mano giornaliera.
Sull'aspetto colore invece, eliminando i coloranti poco stabili, olii e misture varie, non mi restano che le aniline all'alcool?
Devo ricominciare a studiare...
Se non usi la lampada 1 mano al giorno è una buona scelta.
La stabilità dei colori cambia anche a seconda della vernice che li protegge e andrebbero testati nella tua vernice, i coloranti sintetici sono la scelta più semplice ma è un mondo ancora più vasto dei coloranti naturali. Anche loro andrebbero testati per la stabilità, non sono esenti da problemi legati alla durabilità nel tempo.
mico
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 196
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da mico »

Rieccomi. Non ero scomparso ma ero solo silente e verniciante.
Dopo 23 mani siamo arrivati a questo punto:
42ea6152-3d5a-4a15-a3b0-dcfc96a77482.jpg
34181a59-c6bf-471e-a9ce-9e6a6849db71.jpg
6392327c-b2b5-4d61-9512-cdedc4150636.jpg
Le mani possono sembrare parecchie ma sto usando una vernice molto diluita al punto che quando uso la carta abrasiva per lucidare può capitare che faccia fuoriuscire parti più chiare. :lol:
Non sto usando nessun colorante al momento e la vernice sta virando al miele. L'idea di lasciarlo così mi sta intrigando per vari motivi: il primo è che sono interessato più all'olio che alle vernici all'alcool e poi perché osservando finalmente alcuni capolavori da vicino (poi dirò) non ho visto tutti questi violini "rosso ferrari".
Mi riferisco al fato che finalmente sono andato a Cremona ed ho visionato con molta cura i capolavori esposti e vuoi per l'età, vuoi perché erano ad olio, vuoi perché sono stati tutti ripresi con varie mani di pittura ma non ho visto i colori accesi (pur belli a dire il vero) che ultimamente vedo in giro.
Nel frattempo ero lì ne ho approfittato per fare un po' di spese: il legno per il secondo violino, una bella pialla block che mi ci voleva, svariati attrezzi...
Ne ho anche approfittato per passare a salutare e ringraziare Davide nel suo studio, che con la sua solita gentilezza mi ha dedicato un po' del suo tempo... mentre io sbirciavo sul suo banco :D :D :D :D
Claudio, prima o poi passo anche da te :D :D :D :D

Intanto mentre continuo a dare mani di vernice e lucidare continuo a studiare per il secondo!
Maurizio Basile
Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta (Goethe)
Giuseppe45
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 4 febbraio 2016, 0:00
Località: Salerno

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da Giuseppe45 »

Ciao Maurizio, penso che tu debba essere soddisfatto del risultato, anch'io sto verniciando il mio violoncello, ho avuto qualche esitazione per il colore pur usando una vernice molto scura, ma ho fatto tesoro dell'imbeccata di Davide e sto colorando la vernice con dei colori della sminke, colori trasparenti che in vero ho steso anche senza vernice e devo dire che mi sto avvicinando a ciò che mi ero prefissato , ossia una colorazione piuttosto scura, aspetto il bel tempo con tanto sole e raggi UV per concludere!!!
mico
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 196
Iscritto il: mercoledì 17 settembre 2014, 0:00
Località: Roma

Re: Il violino di Maurizio

Messaggio da mico »

Grazie Giuseppe ma aspettiamo la fine.
Intanto continuo a dare mani... almeno un'altra decina.
Maurizio Basile
Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta (Goethe)
Rispondi