Cambiare questo ponticello

Suonare e costruire i violini
Rispondi
LorenzoC
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 2 giugno 2019, 10:01

Cambiare questo ponticello

Messaggio da LorenzoC »

Salve,
allego le foto del mio attuale ponticello, era quello già montato col violino. Pensavo di cambiarlo con un Aubert De Luxe o con un Milo Stamm Royal.
Pensate potrebbe produrre un risultato tangibile in termini di suono? Sicuramente farei gli occhi molto più aperti, vorrei un suono un po'' più aperto.

Pareri? Consigli? Idee?
Grazie e buona giornata!

LC
Allegati
4.1.jpg
3.1.jpg
2.1.jpg
1.1.jpg
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12225
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da claudio »

A mio parere un suono più aperto lo si può ottenere ricorrendo ad un ponticello di legno più duro, qualità che entrambe i marchi da te citati non hanno. Di conseguenza vedo che molto spesso si allargano gli occhi del ponticello, il suono si schiarisce, ma perde di corpo. Il Ponticello è una cosa molto seria, se si sta imparando meglio dare precedenza a farlo a regola d'arte, cosa che l'attuale ponticello visibile nelle foto non mi sembra. Misura anche l'altezza della prima e quarta corda sulla tastiera, perché vedo il ponticello molto inclinato sul Mi.
andante con fuoco
LorenzoC
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 2 giugno 2019, 10:01

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da LorenzoC »

claudio ha scritto: martedì 17 marzo 2020, 10:47 A mio parere un suono più aperto lo si può ottenere ricorrendo ad un ponticello di legno più duro, qualità che entrambe i marchi da te citati non hanno. Di conseguenza vedo che molto spesso si allargano gli occhi del ponticello, il suono si schiarisce, ma perde di corpo. Il Ponticello è una cosa molto seria, se si sta imparando meglio dare precedenza a farlo a regola d'arte, cosa che l'attuale ponticello visibile nelle foto non mi sembra. Misura anche l'altezza della prima e quarta corda sulla tastiera, perché vedo il ponticello molto inclinato sul Mi.
Lei che ponticello consiglierebbe per aprire il suono?
Ammetto che mi sarebbe piaciuto sperimentare nel farmelo da me ma ovviamente è meglio farlo fare ad un liutaio esperto che lo faccia "ad arte" come dice lei.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12225
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da claudio »

Io consiglio i Despiau, li uso da anni con molta soddisfazione, la qualità è sempre risultata ottima e costante nel tempo, mai tornato indietro. Gli Aubert DeLuxe vanno bene, ma tendono spesso a scurire il suono. I ponticelli di Stamm non mi sono mai piaciuti troppo, ottima lavorazione ma di legno sempre troppo morbido.
andante con fuoco
LorenzoC
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 2 giugno 2019, 10:01

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da LorenzoC »

claudio ha scritto: martedì 17 marzo 2020, 11:14 Io consiglio i Despiau, li uso da anni con molta soddisfazione, la qualità è sempre risultata ottima e costante nel tempo, mai tornato indietro. Gli Aubert DeLuxe vanno bene, ma tendono spesso a scurire il suono. I ponticelli di Stamm non mi sono mai piaciuti troppo, ottima lavorazione ma di legno sempre troppo morbido.
Provvederò a procurarmi un Despiau in tal caso.
Le misure aveva ragione, sono 2mm sul Mi e 5mm sul Sol. Io sapevo che dovessero essere 3.3mm e 5.5mm; le risultano? Per ottenere il Re ed il La invece si usa la forma di acciaio o si calcolano le altezze?

Aggiungo anche: Secondo lei potrei percepire sensibilmente la differenza tra le versioni A (massima qualità) e la B o la C (minore qualità) dei Despiau?
Grazie

LC
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12225
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da claudio »

Le misure giuste sono 3.5mm circa per il Mi, 4.8/5mm per il Sol. Per le altezze delle corde centrali fa fede la curva del ponticello, che dovrebbe essere formata al minimo per garantire una libertà di arcata senza toccare le altre corde, esistono appositi modelli per questo che ogni liutaio possiede, o che si è realizzato da solo in base alla propria esperienza. La qualità B di Despiau è più che sufficiente anche per strumenti di qualità professionale.
andante con fuoco
LorenzoC
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 2 giugno 2019, 10:01

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da LorenzoC »

claudio ha scritto: martedì 17 marzo 2020, 16:55 Le misure giuste sono 3.5mm circa per il Mi, 4.8/5mm per il Sol. Per le altezze delle corde centrali fa fede la curva del ponticello, che dovrebbe essere formata al minimo per garantire una libertà di arcata senza toccare le altre corde, esistono appositi modelli per questo che ogni liutaio possiede, o che si è realizzato da solo in base alla propria esperienza. La qualità B di Despiau è più che sufficiente anche per strumenti di qualità professionale.
Io come sempre la ringrazio infinitamente dell'aiuto e dell'esperienza che ci mette a disposizione. Seguirò i suoi consigli!
Buona giornata,

Lorenzo
LorenzoC
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 25
Iscritto il: domenica 2 giugno 2019, 10:01

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da LorenzoC »

claudio ha scritto: martedì 17 marzo 2020, 10:47 A mio parere un suono più aperto lo si può ottenere ricorrendo ad un ponticello di legno più duro, qualità che entrambe i marchi da te citati non hanno. Di conseguenza vedo che molto spesso si allargano gli occhi del ponticello, il suono si schiarisce, ma perde di corpo. Il Ponticello è una cosa molto seria, se si sta imparando meglio dare precedenza a farlo a regola d'arte, cosa che l'attuale ponticello visibile nelle foto non mi sembra. Misura anche l'altezza della prima e quarta corda sulla tastiera, perché vedo il ponticello molto inclinato sul Mi.
Avrei una domanda che mi é sorta ora: da cosa lo deduce che il ponticello é fatto bene?
Grazie!
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12225
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Cambiare questo ponticello

Messaggio da claudio »

Ci sono vari aspetti da tenere in considerazione: andamento della curva, altezza delle corde, spessore dei piedini e loro aderenza sulla tavola, spessore delle gambe dei piedini, qualità della lavorazione complessiva, larghezza degli occhi, elasticità dei piedini, qualità del legno. Sono tutti aspetti che concorrono in varia misura a rendere migliore o peggiore il suono. Io non curo i particolari estetici in modo ossessivo, ma per il resto non lascio niente al caso.
andante con fuoco
Rispondi