Ditemi che non è un tarlo

Rispondi
Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Ditemi che non è un tarlo

Messaggio da Atomino »

Ieri ho trovato questo insetto che svolazzava via dal legno che ho da parte a stagionare. Le dimensioni sono di circa 7-8 mm. Il malcapitato è stato prontamente abbattuto.

Immagine

Prima di passare ad un attacco preventivo vi chiedo un parere. Potrebbe trattarsi di un tarlo o uno xilofago di qualche tipo?

Grazie
Ultima modifica di Atomino il venerdì 1 novembre 2013, 0:00, modificato 1 volta in totale.
- Alberto Soccini -

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 2224
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora »

Io di tarli così non ne ho mai visti, però non ti so dare la certezza che questo non sia xilofago, perchè in effetti non ho mai visto un insetto simile.
Ci vorrebbe un entomologo.......

Davide

Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Grazie Davide, sempre gentile.
Mi sono iscritto a un forum di entomologia giusto per documentarmi. Appena risponde qualche esperto vi faccio sapere....
- Alberto Soccini -

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11954
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

A me sembra uno "scleroderma domesticum":
http://www.silvestrirestauri.it/tarli.htm
andante con fuoco

Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Esatto Claudio, sembrerebbe da quanto trovato in rete proprio un maschio di Scleroderma, che è un parassita le cui femmine depongono le uova nelle larve dei tarli. Sembra essere particolarmente comune a Venezia, dove sono stato due settimane or sono. Ora che ci penso, prima di eliminarlo, l'ho visto svolazzare attorno a una custodia che avevo con me in laguna. Caso isolato, spero, di "portoghese" volante. Tengo sempre d'occhio i legni e non ho mai trovato tracce di tarli, ma non si sa mai.....

Grazie ancora.
- Alberto Soccini -

Avatar utente
talus
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 291
Iscritto il: sabato 26 aprile 2008, 0:00

Messaggio da talus »

Praticamente Atomino , il tuo insetto è un antitarlo biologico naturale.

Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Si Talus, se non fosse che arriva quando il danno è già fatto e in assenza di tarli punge gli esseri umani provocando delle dermatiti di tutto rispetto. Per ora ho controllato e l'esemplare sembra essere stato da solo. Propendo per un trasporto involontario da altra sede di un solo soggetto.

Appena ho conferma dal forum di entomologia (che per ora latita), vi faccio sapere eventuali novità....
- Alberto Soccini -

Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Aggiornamento.
Trattasi di Imenottero Ichneumonidae, A quanto pare si tratta proprio di Scleroderma. Per stavolta me la sono passata liscia :wink:
- Alberto Soccini -

Rispondi