crepo sulla punta dell'archetto

Forum dedicato all'archetto e alle sue problematiche.
Rispondi
Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

crepo sulla punta dell'archetto

Messaggio da sullacorda »

Salve,
ho un archetto carbondix e di recente l'ho fatto ricrinare: dopo un mesetto mi è saltato dalla punta il crine. L'ho rimesso dentro e sembrava andare.
Poco dopo mi sono accorto che si è rotta la "base" della punta accanto all'incavo dove entrano i crini e infatti non tiene più, appena tendo l'arco i crini saltano fuori.
Dato il valore dell'arco è possibile provare una riparazione "in casa" tipo con attack o altro o è il caso di lasciar perdere?
grazie
michele

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12083
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

E' la prima volta che leggo della rottura di un arco in carbonio. Forse Marco Pasquino può dare qualche utile indicazione, nel frattempo non sarebbe male avere qualche foto del danno.
andante con fuoco

Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

stasera provo a fare un paio di foto.
Si è rotta la parte bianca della punta, non il carbonio, ma non tiene più i crini al suo interno.
grazie per la risposta
michele

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12083
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

non mi sembra che sia la cosiddetta "scarpetta" a tenere il crine in sito, comunque è facilmente sostituibile qualora si rompa, anche se negli archi in carbonio la cosa può essere complicata dall'uso di collanti non tradizionali.
andante con fuoco

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco »

La rottura della scarpetta è il danno più comune su un arco, anche se in carbonio. Quando la scarpetta si rompe la cosa migliore è sempre quella di sostutuirla con una nuova in quanto un'incollaggio di fortuna di quella vecchia non è risolutivo. Se i crini sono saltati fuori può dipendere dal fatto che il tassello non si inseriva sufficientemente in profondità all'interno della mortasa.
In effetti qualche foto aiuterebbe a capire meglio l'entità del danno.
Immagine Immagine

Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

http://imageshack.us/photo/my-images/577/dsc2162r.jpg/

ho caricato quest'immagine .. spero si capisca: ho spinto un po' in giù i crini per evidenziare la rottura.
considerato il valore dell'arco, 100 euro, volevo appunto capire che fare.
grazie
ciao

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco »

Quel tipo di rottura della scarpetta, cioè nel punto più sottile, succede quando la scarpetta potrebbe non essere stata incollata bene e poi, l'inserimento del tassello fermacrine ne ha causato la rottura. Purtroppo in questi casi la soluzione più sicura è la sostituzione; un incollaggio di fortuna non risolve il problema.
Immagine Immagine

Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

grazie mille per la risposta .. ma dato il valore dell'arco mi conviene o faccio prima a prenderne un altro.
E' che l'ho fatto ricrinare da 3 mesi .. se non vale la pena ripararlo volevo provare a fare qualcosa io che duri quel che duri e poi ne prenderò un altro, amen

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco »

Che ti devo dire? posso solo ribadirti quel che ho già detto prima: una riparazione raffazzonata di questo genere non risolve nulla.
Come archettaio non esprimo altri giudizi di convenienza perchè ovviamente se sconsigliassi i lavori fai da te poi si direbbe che sono tendenzioso. Se hai deciso di riparare da te - come mi pare di capire - è una tua scelta.
Immagine Immagine

Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

grazie delle risposte barbamarco .. ho sbagliato a scrivere: quello che volevo chiedere è su che cifra si aggira la riparazione .. tanto per capire se mi vale la pena o meno portarlo a riparare.
Se non vale la pena provo a riparlo io, male che vada, comunque lo devo cambiare.
Purtroppo da quando è morto il mio amico e liutaio di fiducia non so bene a chi rivolgermi in zona non tanto per sfiducia ma solo perchè da 10 anni andavo sempre da lui .. e tu sei un po' fuori tiro. :)
grazie del supporto
michele

Avatar utente
Barbamarco
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 470
Iscritto il: mercoledì 28 febbraio 2007, 0:00
Località: prov. Vercelli
Contatta:

Messaggio da Barbamarco »

Non posso di certo dirti qual'è la tariffa che ti applicherebbe un altro archettaio, scusami: non c'è mica un prezzario fisso per tutti,soprattutto per i lavori non standard come un'incrinatura.
Tutto dipende dalla qualità della scarpetta che ti verrà montata,dal lavoro che si rende necessario a rimuovere quella vecchia e a rettificare la sede,e infine dalla tariffa oraria del professionista a cui ti rivolgerai.
Immagine Immagine

Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 330
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

va bene, grazie mille delle risposte.

Rispondi