Dito che tocca la corda a fianco

Dedicato a chi si avvicina per la prima volta agli strumenti ad arco.
Rispondi
lucag
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 1
Iscritto il: mercoledì 24 giugno 2020, 14:21

Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da lucag »

Buongiorno a tutti. Ho una semplice domanda. Capita in tanti esercizi, o anche suonando dei bicordi, di tenere ad esempio il dito 1 su una corda (ad esempio Re) e suonare però la corda vuota a fianco (ad esempio La). Ecco, io non riesco a non toccarla! Ho le dite troppo grosse o c'è un trucco? :)
Suono da autodidatta sapendo già suonare il pianoforte.

Grazie!
teresina
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 122
Iscritto il: mercoledì 19 luglio 2017, 13:37

Re: Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da teresina »

Ciao, devi mettere le dita molto in punta. Per aiutarti tira avanti il gomito sinistro.
Avatar utente
directy
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 151
Iscritto il: domenica 3 luglio 2016, 0:00
Località: Lombardia

Re: Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da directy »

Anche io faccio fatica e devo giocare con la punta... se lo faccio presente al mio Maestro questo mi ripete sempre: se ci riesce Perlman che ha mani grandi come badili.. non vedo perchè non lo possa fare pure tu.
violinlove
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 6
Iscritto il: venerdì 12 giugno 2020, 21:10

Re: Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da violinlove »

Che invidia...!! io quando devo mettere un dito su due corde e suonarle contemporaneamente ci passo in mezzo... :( mi tocca appiattirlo un sacco..
meridionale
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 17
Iscritto il: domenica 10 novembre 2013, 0:00

Re: Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da meridionale »

Oltre ai consigli già ricevuti, sarebbe opportuno far controllare da un liutaio le distanze tra le corde al capotasto e al ponticello e, ovviamente, la tastiera (larghezza, curvatura ecc) .
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12132
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Dito che tocca la corda a fianco

Messaggio da claudio »

Come già evidenziato, il problema di non toccare più corde mentre si suona richiede una tecnica che si impara seguendo un buon insegnamento. A questo proposito ricordo le dimensioni ottimali della spaziatura delle corde al capotasto intesa dall'asse o centro delle corde: 16mm per il violino, 17mm per la viola.

Queste distanze si possono diminuire fino a mezzo mm in più o in meno, a seconda delle esigenze, ma ricordo che di solito basta appena qualche decimo di mm per per risolvere il problema.

Paradossalmente una spaziatura stretta, o considerata tale, delle corde al capotasto, non influisce più di tanto nella corretta emissione del suono (sempre che si usi una buona tecnica della mano sinistra e dell'arco), ma diviene essenziale quando si prendono le quinte.

Infatti, il problema che io mi ritrovo a correggere più spesso è quello di una spaziatura più larga sia al capotasto, che al ponticello (rispettivamente, si arriva anche a 17mm, e 35/36mm), che significa quasi sempre un dito che cercando di prendere le quinte, finisce per passare in mezzo alle due corde senza possibilità di poterle premere correttamente.

Questo può diventare un problema serio per le donne, che in genere hanno dita più sottili degli uomini.
andante con fuoco
Rispondi