Viola Andrea Guarneri

Non solo barzellette sui violisti, please :)
Rispondi
Norma
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2020, 17:30

Viola Andrea Guarneri

Messaggio da Norma »

Innanzi tutto Buonasera e Grazie al Maestro Rampini. Mi chiamo Norna, sono di Cagliari. Mi sono iscritta al forum sebbene non mi intenda molto di liuteria. Le mie poche nozioni le ho apprese dal mio compagno. Ho bisogno della Vostra gentilezza perchè il mio compagno che suona il violino a livello amatoriale e si arrangia in qualche piccolo lavoro di restauro sul suo strumento, vorrebbe, dopo aver provato la viola del suo insegnate, una viola come secondo strumento. Un suo amico liutaio sarebbe anche disposto ad aiutarlo "a tempo perso" nella realizzazione. Qui sta il problema. Con il mio compagno, ho provato a cercare un poster di The Strad dove fosse riportato un modello di viola. Per la precisione quello della viola oggetto del titolo, il modello (si dice così?) Conte Vitale. Non so perchè proprio quello. Mi ha detto che è tra quelle meglio riuscite, e forse per questo anche il liutaio lo ha indirizzato verso quel modello. Il liutaio gli ha anche detto che comunque andranno preparate le sagome esterne che ricalchino l'andamento dello strumento. Io ho provato a mandare una mail a Strad pur sapendo che da anni il poster è esaurito. Mi hanno risposto che non è più possibile avere una stampa ma non mi hanno detto se è possibile avere il poster in formato digitale nonostante abbia fatto richiesta anche per quel formato. Vorrei fare una sorpresa al mio compagno facendogli trovare delle informazioni utili o disegni o fotografie del poster così da poterlo aiutare nella realizzazione. Mio fratello usa programmi come CAD e forse anche da una immagine, conoscendo le principali misure, si può risalire con buona approssimazione alle giuste dimensioni e proporzioni. Se qualche gentile utente del Vostro forum ne fosse provvisto e potesse aiutarmi ne sarei molto grata. Ovviamente ci si accorderà sul dovuto, ci mancherebbe. Vi lascio il mio indirizzo mail (mi auguro di non infrangere il regolamento del forum) ed in privato il mio recapito telefonico. E.Mail: giudy.n@tiscali.it
Grazie ancora e buona serata a tutti Voi
Norma.

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12060
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Viola Andrea Guarneri

Messaggio da claudio »

Buongiorno Norma, fortunatamente le viole di Andrea Guarneri seguono più o meno lo stesso modello, quindi io consiglierei di vedere se esiste qualche altro poster di The Strad che faccia al caso vostro. Questo per dire che ci può ispirare ad un certo strumento, ma si può seguirne un altro di cui si posseggono più informazioni, in specie se costruito sulla stessa forma e abbia le stesse proporzioni e stile.
andante con fuoco

Norma
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2
Iscritto il: giovedì 28 maggio 2020, 17:30

Re: Viola Andrea Guarneri

Messaggio da Norma »

Molte Grazie per la cortesia. Quindi anche trasponendo misure note di un violino, come lunghezza e larghezza in vari punti (The strad indica Upper bouts, middle bouts e lower bouts) alle misure note di una viola? Tarisio ha mandato al mio compagno 15 immagini del loro archivio, molto belle e chiare della viola che è stata di Primrose. Se faccio riportare da mio fratello in scala 1:1 con CAD le immagini, secondo Voi è già un punto di partenza valido? Poi per quello che manca, (come le curve che di profilo mostrano le tavole) gli dico di adattare i profili di un violino? Magari sempre di Andrea guarneri o di qualche violino con bombature simili alla viola? (spero di essere stata chiara)
Grazie ancora
Norma

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12060
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Viola Andrea Guarneri

Messaggio da claudio »

Consiglio di non prendere a riferimento le misure di un violino, la viola non è un violino "cresciuto", ma uno strumento a sé stante con precise caratteristiche non sempre rispondenti alle proporzioni di un violino. E questo vale anche per il violoncello. Senz'altro le foto di Tarisio possono aiutare, in specie se si conoscono le misure dello strumento originale, ma la cosa migliore da fare è leggere il Sacconi (di cui abbiamo sempre trattato diffusamente qui nel forum), e poi intraprendere lo studio del disegno della forma così come noi lo abbiamo elaborato dal metodo di Sacconi e Geogebra. Consiglio di "STUDIARE" e non semplicemente di copiare le misure dalle fotografie perché in questo modo si tralasciano concetti ed errori talvolta fondamentali. Purtroppo in Italia non sono molti i liutai in grado di disegnarsi la forma da soli, senza parlare di chi addirittura prende a riferimento foto microscopiche da giornali e riviste e poi le ingradisce alla fotocopiatrice. Costruire uno strumento ad arco è veramente altro, e questo dovrebbe essere ben compreso dal professionista e dall'amatore.

Se poi il tuo compagno ha bisogno di qualche dritta, grazie a te sa dove trovarci.
andante con fuoco

Rispondi