Indovina chi dirige al Senato...

Per discutere dei vostri dischi preferiti.
Rispondi
Avatar utente
Esteban86
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 669
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 »

Doctor_Gino ha scritto:eccomi, finalmente a parlare del mitico allevi, dando il mio modesto contributo

io partirei da una frase di Confucio "ascoltate la musica di un popolo e conoscerete quel popolo"
tralasciando i vari fabri fibra e altri "cantantucoli" (neanche tali sono forse definibili) io direi che allevi incarna perfettamente lo stereotipo di ciò a cui sta tendendo il popolo italiano: emozioni "semplici", queste sottospecie di melasse commoventi, da libro "Cuore" (come mi direbbe mia madre quando ci sono scene patetiche).
procediamo con ordine: come mai allevi ha così tanto successo?
se diciamo "per la musica", allora dimostriamo come sia in basso il gusto degli italiani, per nulla abituati a qualcosa di vagamente più complicato...
ma vabbè, de gustibus non disputandum est, e comunque non è colpa di nessuno, non gliene si può fare una colpa
se invece diciamo che è famoso perchè ha saputo vendersi/l'han saputo vendere bene, allora mi girano un po'
quando vedrò da grande che non riuscirò a fare altro che stupide canzoncine per le pubblicità dei pannolini, mi farò crescere i capelli, mi metterò degli occhialini da ebete, andrò in giro alle trasmissioni vestito in tuta come se passassi tutta la giornata a fare jogging, così mi spacceranno per un bambino prodigio (vi ricordo che è moooolto vicino ai 40 anni, il 9 aprile li farà, e non ne ha 25 come pensano tutti... non per tirare fuori i soliti discorsi, ma mozart era già bello che sepolto alla sua età, e aveva già prodotto i più grandi capolavori che si possano pensare)
poi inizierò a mettere in giro un sacco di balle (della serie: vive di pasta al tonno, non ha un pianoforte,...), farò il buffone e mi comporterò come un bambino alle trasmissioni, così potrò ingigantire la mia figura.
ecco fatto un meraviglioso personaggio da baraccone!
noi come ci difendiamo? ci coalizziamo contro di lui, e tutto ciò che ci viene detto è che "siamo invidiosi della sua bravura" ( 8O )
uno dei pochi che s'è mosso è stato uto ughi... persona direi molto criticabile a sua volta (penso che non ci sia bisogno di approfondire)
si dovrebbero muovere anche altre persone illustri del mondo della musica... ma a che pro? in fondo allevi porta a tutti un po' di musica classica (almeno chi l'ascolta la pensa così... appreziamo, dai :))
certo, toglie lavoro a chi merita davvero (spero un giorno di poter essere in quella categoria) ma preferisco quasi lui che persone come fabri fibra (ce l'ho a morte con lui, si nota? :D)
ok, la smetto di scrivere... obiezioni? :D
quoto in pieno:

l'anno scorso al Senato avevamo Montanari con l' Accademia di santa Cecilia.....una gran bella esecuzione filologica del barocco italiano....quest' anno abbiamo un essere che suona musica SEMPLICISSIMA col suo pianoforte.......certo non può neanche paragonarsi al tizio dell' anno scorso, ma porca vacca melgio lui che non uno strimpellatore di chitarra con il classico bum bum bum dietro.....poi alla fine può piacere o meno ma nessuno può negarli che grazie alla sua musica (ripeto molto semplice a volte anche banale) molti giovincelli e adolescenti hanno cominciato ad ascoltare qualcosa di diverso dal solito bum bum bum....(e magari hanno anche conosciuto per la prima volta il pianoforte, che alcuni credono abbia le note raggruppate per "tipo" dodododododo rerererererere mimimimimimimi ecc. AHAHAHAHAHAH)

su ughi sei stato chiarissimo..........persona molto ma MOOOOOOOLTO opinabile.....è stato un garnde nel passato (???) ma l'aria da buffone ora credo che la abbia (anche) lui........
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"
Avatar utente
cryp
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 452
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2008, 0:00

Messaggio da cryp »

Esteban86 ha scritto:poi alla fine può piacere o meno ma nessuno può negarli che grazie alla sua musica (ripeto molto semplice a volte anche banale) molti giovincelli e adolescenti hanno cominciato ad ascoltare qualcosa di diverso dal solito bum bum bum....(e magari hanno anche conosciuto per la prima volta il pianoforte, che alcuni credono abbia le note raggruppate per "tipo" dodododododo rerererererere mimimimimimimi ecc. AHAHAHAHAHAH)
Si ma adesso non gli dobbiamo attribuire la medaglia d'oro al valore civile... Non so se possa piacere o no, ma alcune branche del metal (che non sono solo bum bum bum) sono molto più vicine alla musica classica di quanto possa esserlo allevi ed è grazie a questo tipo di musica che alcuni giovani riscoprono la classica. Per carità, anche grazie ad allevi qualcuno avrà iniziato a studiare pianoforte, ma molti di più si sono avvicinati per altre ragioni.

Comunque il problema che ha suscitato l'ira (più o meno condivisibile) di Ughi è il fatto che allevi si ritiene un nuovo mozart o profeta della classica ecc.. Questo a tutti i musicisti classici fa girare i cosiddetti e parecchio! Per il resto ognuno compone quello che vuole, ma basta che ognuno resti al suo posto! In un certo senso comunque stiamo facendo il "suo gioco" cioè stiamo parlando di lui ed abbiamo riempito un topic di messaggi tralasciandone altri magari più interessanti come quelli in cui si parla della musica antica o della storia degli strumenti che SEMBRANO argomenti scontati e finiti là, ma avrebbero mille mila cose da approfondire...
La musica è intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltarla.. (August Rush)
Avatar utente
Esteban86
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 669
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 0:00
Località: Basilicata (la regione dimenticata)
Contatta:

Messaggio da Esteban86 »

certo sicuramente n on dobbiamo dargli nessuna medaglia al valor civile, ci sono e ce ne saranno tanti altri che avvicinano i "lontani" alla musica colta.

il caviale (la musica "complessa") è per chi ha la pancia piena (noi "cultori" della classica).....ma (come si dice dalle mie parti) u murt d fam (il morto di fame, cioè l'affamato di musica "diversa" tipo il ragazzino ecc.) prima di mangiarsi il caviale comincia a sfamarsi col pane (musica semplice e non complessa)


p.s.= che poi lui si creda il nuovo Mozart non lo condivido affatto......però certo la sua musica così semplice e povera può essere pane per chi è a digiuno, può essere al contrario disprezzata da noi che amiamo mangiare caviale
"ha solo quattro misere corde, per tutte le meraviglie del suono!! anche l'uomo ha un cuore solo.............eppure gli basta per tutto!!!!"
_Ale_
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1040
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 0:00
Località: Mantova
Contatta:

Messaggio da _Ale_ »

e via con questa storia della musica banale, ma voi davvero pensate che una cosa per essere bella debba essere complessa??
Vivi la vita come un viaggio ma non dire mai:'' Sono arrivato!''
Avatar utente
neuma
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1532
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 0:00
Località: Piemonte
Contatta:

Messaggio da neuma »

Ale, non confondere "semplice" con "semplicistico".

Parlando di giovani compositore, ad esempio, prova ad ascoltare qualcosa di Nicola Campogrande ( http://www.campogrande.it ): lavora su spunti melodici spesso molto semplici ed orecchiabili (e fra l'altro ha scritto molta musica per ragazzi (brani per cori di voci bianche, operine buffe, fiabe in musica ecc.), non di rado con suggestioni popolar-etniche ecc. Eppure, lo svolgimento di questi suoi temi non è mai banale e scontato: appunto è semplice nel senso migliore del termine.
Di sicuro, in ogni caso, ha un ufficio stampa-agente-creatore d'immagine o chi per lui che è molto meno efficiente di quello di Allevi :roll: o, più semplicemente, di diventare idolo delle masse non gliene frega una cippa.

Ma la semplicità, quella VERA è difficile da raggiungere: un po' come è difficile trovare il cuoco che con pochi ingredienti riesce a farti un piatto sopraffino. L'arte la si vede da queste cose
Avatar utente
Porthos
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1600
Iscritto il: martedì 4 luglio 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Porthos »

Non conosco Nicola Campogrande, ma quoto Neuma.

La semplicità, in arte, non è sinonimo di cazzeggio. Se volete un esempio con la polifonia, ascoltate le laudi filippine o Da Victoria. E' più difficile esercitare la virtù della semplicità che sbrodolare artificiali cascatelle di note che non dicono nulla.

Ogni pubblico ha l'Allevi che si merita.
Avatar utente
sullacorda
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 332
Iscritto il: lunedì 17 aprile 2006, 0:00

Messaggio da sullacorda »

beh, basta ascoltare Mozart per trovare uno che con un "nulla" faceva musica anche in modo molto semplice. Ricordiamo che comunque ci sono stati maestri grandissimi come Bach, famosi per la loro capacità "costruttiva" che hanno però scritto pezzi "semplici" ma immortali e viceversa, pezzi molto complessi, ma comunque bellissimi.
La musica deve trasmettere, che sia complessa o semplice che sia.
Ho ascoltato allevi e spassionatamente i temi sono anche carini ma la capacità di elaborarli è praticamente nulla. La sua musica mi sembra un'imitazione di keith jarrett .. ma siamo su un altro pianeta. Ascoltate un pò il buon keith .. dei vecchi tempi, tipo il concerto di colonia .. :)
Avatar utente
cryp
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 452
Iscritto il: mercoledì 11 giugno 2008, 0:00

Messaggio da cryp »

Esteban86 ha scritto:certo sicuramente n on dobbiamo dargli nessuna medaglia al valor civile, ci sono e ce ne saranno tanti altri che avvicinano i "lontani" alla musica colta.

il caviale (la musica "complessa") è per chi ha la pancia piena (noi "cultori" della classica).....ma (come si dice dalle mie parti) u murt d fam (il morto di fame, cioè l'affamato di musica "diversa" tipo il ragazzino ecc.) prima di mangiarsi il caviale comincia a sfamarsi col pane (musica semplice e non complessa)


p.s.= che poi lui si creda il nuovo Mozart non lo condivido affatto......però certo la sua musica così semplice e povera può essere pane per chi è a digiuno, può essere al contrario disprezzata da noi che amiamo mangiare caviale

quoto in pieno e mi trovo assolutamente d'accordo!
La musica è intorno a noi, non bisogna fare altro che ascoltarla.. (August Rush)
Avatar utente
Doctor_Gino
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 155
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2006, 0:00

Messaggio da Doctor_Gino »

sullacorda ha scritto:Ho ascoltato allevi e spassionatamente i temi sono anche carini ma la capacità di elaborarli è praticamente nulla.
quoto
la sua musica può sembrare carina a un primo ascolto, gradevole, poi ci si accorge di quanto sia vuota
il mio prof di composizione l'ha paragonata a uno sciroppo troppo dolce: un cucchiaino piace, se uno però ne prende di più gli viene la nausea
Avatar utente
Briel
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 20 ottobre 2008, 0:00

Messaggio da Briel »

Uno dei migliori esempi, a mio avviso, di bella musica che associa eleganza, profondità e semplicità,
'Vecchie' di un secolo :Trois Gymnopédies de Erik Satie
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12199
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Briel ha scritto:Uno dei migliori esempi, a mio avviso, di bella musica che associa eleganza, profondità e semplicità,
'Vecchie' di un secolo :Trois Gymnopédies de Erik Satie
Quello di Satie è un brano che amo moltissimo anch'io, grazie di averlo ricordato.
andante con fuoco
Avatar utente
edo
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1915
Iscritto il: martedì 21 giugno 2005, 0:00
Località: Schio (VI)
Contatta:

Messaggio da edo »

sullacorda ha scritto:Ascoltate un pò il buon keith .. dei vecchi tempi, tipo il concerto di colonia .. :)
Non si puo paragonare: Il koln concert è improvvisato dall'inizio alla fine, la musica di Allevi è tutta scritta :wink:
 et de ben regular lo tono ambra et rosso come se vol, et de stender su la vernice poi come se vol con olio de lino su o de oli exentiale ben sicante per quanta se ne potrà dar su lo stromento.<br>
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

edo ha scritto: Non me lo sono nemmeno chiesto, mi ha fatto sorridere la coincidenza del nome dell'associazione con quello di chi ha aperto il topic e la stessa identica visione dell'argomento in questione.
Non ho riportato l'articolo ma credo che dal titolo se ne possa intuire il contenuto.
Caspita, vedo che mentre sciavo vi siete dati da fare sull'argomento...
prima di leggere tutto con calma, volevo appunto ribadire la pura ed assoluta casualità di coincidenza tra il mio nik ed il nome della associazione citata da Edo.

A dopo aver letto tutto, casomai ci fosse altro da dire... :roll:


Clair*
In origine, fu la vibrazione.
Avatar utente
edo
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1915
Iscritto il: martedì 21 giugno 2005, 0:00
Località: Schio (VI)
Contatta:

Messaggio da edo »

Clairdelune ha scritto:volevo appunto ribadire la pura ed assoluta casualità di coincidenza tra il mio nik ed il nome della associazione citata da Edo.


Clair*
credo e spero che nessuno abbia potuto nemmeno lontanamente sospettare un qualsiasi nesso tra il tuo nick e l'associazione, l'ho evidenziato solo perchè mi sembrava una simpatica casualità :)

ciao

edo
 et de ben regular lo tono ambra et rosso come se vol, et de stender su la vernice poi come se vol con olio de lino su o de oli exentiale ben sicante per quanta se ne potrà dar su lo stromento.<br>
Avatar utente
licuti
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 517
Iscritto il: martedì 24 maggio 2005, 0:00
Località: Lodi ma preferirei altro...
Contatta:

Messaggio da licuti »

Esteban86 ha scritto:certo sicuramente n on dobbiamo dargli nessuna medaglia al valor civile, ci sono e ce ne saranno tanti altri che avvicinano i "lontani" alla musica colta.

il caviale (la musica "complessa") è per chi ha la pancia piena (noi "cultori" della classica).....ma (come si dice dalle mie parti) u murt d fam (il morto di fame, cioè l'affamato di musica "diversa" tipo il ragazzino ecc.) prima di mangiarsi il caviale comincia a sfamarsi col pane (musica semplice e non complessa)


p.s.= che poi lui si creda il nuovo Mozart non lo condivido affatto......però certo la sua musica così semplice e povera può essere pane per chi è a digiuno, può essere al contrario disprezzata da noi che amiamo mangiare caviale
Non conosco Allevi e non parlo nello specifico di questo artista; continuo però a notare che alcuni in questo forum (quoto Esteban perché è quello sotto mano) hanno toni da "pasdaran della classica". Come avevo sottolineato in altro post, credo che questo atteggiamento aiuti moltissimo "le menti semplici" a starsene ben lontane da questo ambiente, quasi al pari della mancanza di sostegno da parte dei media.
Non credo che l'eclettismo sia la soluzione, ma forse un po' di rispetto reciproco potrebbe aiutare. Ripeto, non conosco Allevi.
Rispondi