Quartetti di Oggi e Quartetti di Ieri

Dedicato ai musicisti.
Rispondi
Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Qualcuno ha rifermenti bibliografici o giornalistici da indicare riguardo alla storia artistica del "Quartetto Italiano"?
- Alberto Soccini -
musicaclassica
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 35
Iscritto il: sabato 29 maggio 2010, 0:00

Messaggio da musicaclassica »

Sicuramente qualche booklet puo' aiutare.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12145
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Qui il sito ufficiale realizzato dall'amico Enrico Baraldi assieme al fratello di Paolo Borciani, Guido Alberto, e Renato Negri.
http://www.quartettoitaliano.com/
andante con fuoco
Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Ho provato a cercare il libro di Guido Alberto Borciani. Forse è reperibile presso l'editore. Grazie A tutti.
- Alberto Soccini -
musicaclassica
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 35
Iscritto il: sabato 29 maggio 2010, 0:00

Messaggio da musicaclassica »

Io invece cerco una foto di P. Borciani in un bar a MI, credo, scattata da
un fotografo assai importante che vidi in un libro fotografico. Si vede in
primo piano il suo viso e dietro un manifesto comunista forse di Carl Marx,
non ricordo. Questa foto e' molto bella, devo assolutamente ricordarmi
dove la ho vista. Forse qualcuno...
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12145
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Provo a chiedere in giro, intanto mi accodo alla richiesta di musicaclassica.
andante con fuoco
Avatar utente
Doctor_Gino
Utente Attivo
Utente Attivo
Messaggi: 155
Iscritto il: mercoledì 21 giugno 2006, 0:00

Messaggio da Doctor_Gino »

domando scusa se non porto subito un contributo costruttivo al quesito posto, sono troppo stanco a quest'ora per ragionare :D
volevo invece chiedervi un parere su questo quartetto :)
http://www.youtube.com/watch?v=ug5hGMSD ... re=related
Avatar utente
andreavezzoli
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli »

sto ascoltando.......
L'attacco senza errori: già un buon passo
buon affiatamento, bel suono Mozartiano...
7,5/8
quasi ottimo
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12145
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Doctor_Gino ha scritto:domando scusa se non porto subito un contributo costruttivo al quesito posto, sono troppo stanco a quest'ora per ragionare :D
volevo invece chiedervi un parere su questo quartetto :)
http://www.youtube.com/watch?v=ug5hGMSD ... re=related
Il Quartetto di Cremona è tra i gruppi cameristici moderni che preferisco, ho avuto la possibilità di ascoltarli dal vivo e fare la conoscenza di Cristiano Gualco, sua moglie e del suo stupendo violino Amati. Hanno il pregio di suonare le note che sono scritte!
andante con fuoco
Avatar utente
andreavezzoli
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli »

nel senso che ritieni che altri quartetti eccedano nelle fioriture e abbellimenti?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12145
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Nelle registrazioni il problema si avverte un pò meno, ma una caratteristica abbastanza comune è la prevalenza di alcuni strumenti su altri che dal vivo si percepisce nettamente, questo in un quartetto è intollerabile perchè è come se in un'orchestra le sezioni dei violini primi, dei fiati o dei violoncelli, decidessero di emergere sempre e comunque, a prescindere dalla musica suonata. Riguardo all'enfatizzazione, anche questo è un problema, perchè si tenta di colpire l'uditorio solo da un punto di vista emotivo.
Qui un esempio del quartetto di Ravel suonato dal Quartetto Italiano:
http://www.youtube.com/watch?v=Na-HQkeAKAY

Qui un esempio dello stesso brano eseguito dal quartetto Hagen:
http://www.youtube.com/watch?v=ehQMe57T ... re=related

Che differenze notate?
andante con fuoco
Avatar utente
andreavezzoli
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli »

interessante
Avatar utente
andreavezzoli
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli »

ho ascoltato le 2 versioni:
sicuramente il quartetto hagen mette in risalto più il violino primo....
però allo stesso tempo mette sempre in risalto gli strumenti che entrano con nuove idee, o con la riproposizione del tema...
il problema forse sta nel fatto che questo tira e molla di volume tra gli struamenti è troppo da "caricatura" ma questo è il mio gusto personale, io cercherei il più possibile un'omogeneità... e per far risaltare le linee che devono essere in primo piano ricorrerei a piccoli accentuazioni ma lievissime quasi come un avvicinarsi ed un allontanarsi .....
Devo dire però che ha favore di questo quartetto che la precisione temporale è ottima...
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12145
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Certamente le dinamiche e quel "maledetto" primo violino sono accentuate, quasi caricaturali, nel quartetto Hagen. Il problema è che le idee nuove dovrebbero scaturire dal rispetto del compositore, ossia come inevitabile interpretazione personale di un testo musicale che si è avuto cura di studiare e introiettare in modo adeguato, il Quartetto Italiano suonava a memoria anche per quel motivo. Ovviamente non si deve imitare o rifare un Quartetto Italiano, la loro esecuzione del quartetto di Ravel evoca in maniera decisa un'atmosfera fresca, dai colori pastello, impressionistica. Anche nel forte gli strumenti non si accavallano mai, non diventa una corsa disordinata, il primo violino guida e non predomina, è autorevole ma non autoritario.
andante con fuoco
Avatar utente
andreavezzoli
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 434
Iscritto il: lunedì 5 gennaio 2009, 0:00
Località: Franciacorta
Contatta:

Messaggio da andreavezzoli »

forse il quartetto italiano provava molto di più assieme e quindi riusciva meglio a governare tutti i parametrei di una composizione....
mentre altri che leggono, potendo permettersi di non imparare a memoria fanno meno prove a disacapito del risultato finale?
Rispondi