Lavorazione della tastiera secondo Davide Sora

Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12101
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Lavorazione della tastiera secondo Davide Sora

Messaggio da claudio »

Aldilà delle inevitabili differenze stilistiche e di scuola tra un liutaio ed un altro, vi sono alcune fasi come quella della lavorazione della tastiera che richiedono un intervento più tecnico e meno basato sullo stile. Ad esempio io parto da una curvatura a raggio costante della curvatura superiore della tastiera (42mm), che poi vado a modificare una volta che la tastiera è incollata al manico e quindi con il manico fissato alla cassa armonica. Questo mi permette di effettuare modifiche e adattamenti più mirati alle esigenze del musicista, o semplicemente al mio estro del momento. Come pure per le larghezza inferiore e superiore, che nel mio caso sono rispettivamente di 24mm e 42.5mm, questo per avere un manico agevole che consenta di prendere le quinte in modo naturale e per avere uno spazio maggiore per il Mi, che consenta un appoggio sicuro al polpastrello senza che questo rischi di scivolare sullo spigolo della tastiera. Sono pochi decimi di millimetro, ma nel caso del manico possono fare la differenza tra uno strumento comodo e uno scomodo.

Qui la successione dei video di Davide Sora in cui vengono illustrate con la consueta precisione tutte le fasi della lavorazione della tastiera:











andante con fuoco
Rispondi