Problemi posturali

da Bach a Kodaly, uno strumento di incredibile bellezza.
Rispondi
Arare
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2021, 10:54

Problemi posturali

Messaggio da Arare »

Un saluto a tutti gli utenti di questo ottimo forum. Ho provato a cercare eventuali topic sull'argomento in questione, ma non ho trovato risultati pertinenti (se così non fosse mi scuso in anticipo e chiedo la cortesia di segnalarmi le relative discussioni già presenti).
Andiamo al dunque. Da qualche mese (anche se non sono proprio un novizio degli strumenti ad arco, da ragazzo ho studiato violino per alcuni anni) sto studiando violoncello, seguito da un'insegnante, e sto combattendo duramente per trovare una postura corretta e funzionale; il problema che maggiormente mi attanaglia è il pirolo della corda DO, che mi procura grande fastidio: non riesco in alcun modo a trovare una posizione che mi consenta di tenere il collo e la testa dritti e liberi, eventualmente, di muoversi. Ho provato ad allungare o accorciare il puntale praticamente in tutti i modi, ad avvicinare o allontanare il fermapuntale, ho provato a cambiare seduta, ho provato di tutto... ma in qualsiasi posizione (in cui sia possibile suonare in modo agevole, chiaramente) c'è sempre il bischero del DO che blocca la nuca, costringendomi a tenere il collo e la testa leggermente piegati in avanti senza la possibilità di arretrare. Ciò, oltre a provocare indolenzimenti a carico del collo e delle spalle, crea inevitabilmente tensioni muscolari, che - come sappiamo - devono essere assolutamente evitate. Una soluzione che sembra avere una qualche efficacia è la seguente: posizionare il fermapuntale (e quindi il punto di contatto del puntale al suolo) un po' più a destra invece che esattamente al centro ed esasperare l'inclinazione, sempre verso destra, dello strumento sul proprio asse, arrivando a tenere il violoncello poggiato sul ginocchio sinistro; tuttavia in questa posizione non ho buone sensazioni: avverto troppa "obliquità", sento la tastiera lontana e non sono perfettamente a mio agio, soprattutto con riguardo alla mano sinistra (oltretutto non mi sembra una posizione tanto ortodossa).
Cos'altro potrei tentare? Come potrei cercare di risolvere questa seccante problematica? Ben vengano idee e suggerimenti! Naturalmente ho già discusso la questione con la mia insegnante, ma purtroppo, a causa della pandemia in corso (la mia regione è tuttora in zona rossa) al momento è possibile fare lezione soltanto online e, come si può facilmente immaginare, tramite webcam è difficile analizzare e tentare di risolvere un problema del genere (mi si potrà far notare che potrebbe essere ancora più difficile attraverso un forum su internet, e in parte posso concordare, ma ritengo che eventuali considerazioni o consigli da parte di chi ha avuto esperienze analoghe o sperimentato problemi simili non possa che essere di aiuto).
Grazie a chi vorrà esprimere il proprio parere.
Viola415
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 19
Iscritto il: lunedì 6 marzo 2017, 16:53

Re: Problemi posturali

Messaggio da Viola415 »

L'argomento è stato trattato anche in un'altra discussione: vedi "Pirolo posturale violoncello".
Buona musica.
- Gianni -
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12296
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Problemi posturali

Messaggio da claudio »

Viola415 ha scritto: venerdì 23 aprile 2021, 13:07 L'argomento è stato trattato anche in un'altra discussione: vedi "Pirolo posturale violoncello".
Buona musica.
Ricordavo una discussione in proposito, ma tu sei stato molto più preciso!

Riguardo al problema del pirolo del Do, prima di prendere qualsiasi iniziativa che vada a modificare lo strumento, è bene avere certezza ASSOLUTA che l'impostazione di chi suona sia corretta. Questo solo un buon insegnante, dal vivo, può risolverlo.
andante con fuoco
Arare
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2021, 10:54

Re: Problemi posturali

Messaggio da Arare »

Grazie a Viola415 e a Claudio per le puntuali risposte. Avevo già letto, con interesse, il topic a proposito del pirolo posturale; tuttavia, il mio intento è quello di evitare di apportare modifiche allo strumento (come il pirolo posturale o il puntale Tortelier, che potrebbe aiutare in questo senso consentendo di tenere il violoncello in una posizione più orizzontale) a meno che ciò non risulti assolutamente necessario. E, come giustamente sottolineato, questo lo potrebbe stabilire soltanto un insegnante dopo un'accurata analisi della postura e dell'impostazione. In ogni caso, violoncellisti ed esperti possono confermare il fatto che il collo e la testa devono mantenersi in una posizione eretta e non stare leggermente piegati (mi è addirittura venuto il dubbio che sia normale suonare con la testa un po' piegata in avanti...)?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12296
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Problemi posturali

Messaggio da claudio »

Giusto per scambiare le nostre opinioni, posto un video di Misha Maisky, uno dei miei violoncellisti preferiti, e credo anche sia un esempio riguardo l'impostazione. Non mi sembra che egli abbia bisogno di particolari attenzioni, nel video Maisky viene ripreso da diverse angolazioni, in particolare si può notare come il pirolo del Do sia a pochi cm dal collo, ma senza che questo impedisca il libero movimento del collo medesimo e della testa. Per quello che posso dirti io, che non sono un violoncellista, bisogna aver cura che la nocetta dello strumento giaccia in corrispondenza della base dello sterno, e che ovviamente le misure dello strumento siano proporzionate alla tua corporatura. Quindi parliamo di un violoncello di 4/4 e di una corporatura di altezza media tra i 160 e 170cm.

Se poi volessi postare una tua fotografia che mostri la posizione e il modo di tenere lo strumento magari se ne può ricavare qualche impressione in più.
andante con fuoco
Arare
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2021, 10:54

Re: Problemi posturali

Messaggio da Arare »

Grazie mille, Claudio. Quanto prima cercherò di postare una mia foto con il violoncello per avere i vostri pareri, credo che mi saranno molto utili. Dove posso vedere il video di Maisky che hai postato?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12296
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Problemi posturali

Messaggio da claudio »

Scusami, mi sono dimenticato di postare il link

andante con fuoco
Arare
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2021, 10:54

Re: Problemi posturali

Messaggio da Arare »

Ancora grazie, Claudio, le tue osservazioni e il video di Maisky da te postato mi sono stati molto utili: ho apportato, previa consultazione con l'insegnante, alcune piccole correzioni nel modo di tenere lo strumento e adesso ho risolto il problema del pirolo del DO. Ora riesco a suonare in modo più libero e rilassato (e anche l'intonazione ne risente positivamente).

Piccolo OT: ho notato che i tiracantini (parliamo di una cordiera con tiracantini integrati) arrivati a un certo punto iniziano a diventare molto "duri", nel senso che girano a fatica e risulta davvero difficile avvitarli (sebbene siano ancora lontani dall'aver raggiunto la fine della corsa). Vi sono dei metodi per risolvere autonomamente questo problema o è necessario portare lo strumento da un liutaio?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12296
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Problemi posturali

Messaggio da claudio »

Sono contento che tu abbia potuto risolvere il problema del pirolo del Do, grazie per avercelo fatto sapere.

Per i tiracantini molto dipende anche dalla qualità cordiera, io una visitina dal liutaio la farei, se non altro per capire se si può intervenire con qualche tipo di lubrificante, oppure se sia necessario cambiare la cordiera stessa.
andante con fuoco
Arare
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 8 aprile 2021, 10:54

Re: Problemi posturali

Messaggio da Arare »

Infatti, credo anch'io che la cosa migliore sia quella di rivolgersi a un liutaio (il problema è individuare un professionista affidabile, almeno dalle mie parti). In rete c'è chi consiglia, rispetto al problema dei tiracantini, di passarli nella paraffina o nella cera (non meglio identificata), ma io sono sempre piuttosto restio a procedere con il fai-da-te in mancanza di indicazioni in tal senso da parte di un professionista competente.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12296
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Problemi posturali

Messaggio da claudio »

La cera di candela o la cera d'api possono recare beneficio e nessun pregiudizio, basta provare con una vite dopo averla svitata, strofinarla sulla cera e riavvitarla, se si nota un beneficio si può procedere analogamente per le restanti tre viti.
andante con fuoco
Rispondi