Una pericolosa crepa...

da Bach a Kodaly, uno strumento di incredibile bellezza.
Rispondi
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Una pericolosa crepa...

Messaggio da Clairdelune »

Ciao a tutti,

ho bisogno del vostro saggio consiglio (soprattutto di quello saggiamente tecnico dei maestri liutai).

Il mio violoncello 7/8, un glorioso vecchio strumento pieno di rattoppi ma con un suono commovente, da quando è cambiata la temperatura si sta, come dire, muovendo.
La cosa che più mi preoccupa, è il punto di frattura che si trova sul retro dello strumento, tra l'innesto del manico e fasce e fondo (il manico deve essere stato spezzato e poi rimesso...). Si sta lentamente allargando, forse anche a seguito della tensione delle corde, visto che ora viene tenuto accordato e suonato regolarmente.
Che fare? Intervenire prevenendo il peggio? Aspettare?
Il mio maestro mi dice che il rinforzo del manico, con l'inserimento di un perno, è un intervento abbastanza oneroso, considerando il poco valore "commerciale" dello strumento...

8O

Grazie dei consigli che mi darete...


Clair*
Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Ciao Clair. Credo che una o più fotografie saranno in grado di mostrare, a chi può darti risposte sensate, l'entità del danno e consigliarti il tipo di intervento più adeguato.

Albert
- Alberto Soccini -
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

giusto!

Lo farò quanto prima,ma devo chiedere a qualcuno disponibile di inviarmi, magari con PM, la corretta procedura di inserimento immagini adatta a questo caso (immagine grande direttamente nel post), perchè non so assolutamente come si fa...

grazie grazie :roll:

Clair*
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

Immagine

Forse ci sono riuscita...
Ecco, questo è il particolare della frattura ad oggi.
Fino a pochi giorni fa non c'era distacco tra le due parti, pur vedendosi il segno.
Non era così distaccato e non mostrava il "bianco" interno...

Non ha preso colpi, nè ha subito traumi da trasporto, a parte il trauma di essere suonato da me...


8O

Capisco che è assai malandato, ma è un glorioso combattente...

Che fare?


Clair*
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

@ Claudio

Ops, leggo il tuo messaggio troppo tardi...
spero che anche così come ho fatto possa andare bene.

Clair*
Avatar utente
marce
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 277
Iscritto il: mercoledì 1 marzo 2006, 0:00
Località: Hinterland milanese

Messaggio da marce »

cacchio mi pare veramente bruttina ...

non sono un liutaio, ma se fossi in te la prima cosa che farei è allentare la tensione delle corde il più possibile. mi sembra che il manico stia tirando in quel punto ed abbia strappato il fondo in quel modo ...

Per la diagnosi e la convenienza circa la riparazione aspetterei gli esperti ...
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12123
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Temo che stia cedendo il manico, la nocetta necessita di un restauro radicale, la riparazione non è purtroppo tra le più economiche. Consiglierei di allentare le corde fino a che lo strumento non sia riparato, per evitare eventuali ribaltamenti del manico. Mi sembra che sia già stato fatto un tentativo di riparazione o sbaglio?
andante con fuoco
turi52
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 287
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 0:00
Località: Acireale CT

riparazione

Messaggio da turi52 »

E' una rottura molto brutta,penso che per ripararla bene si debba aprire lo strumento il fondo è rotto,e la c'è attaccato lo zocchetto di testa.Quel punto di rottura è quello che tiene il manico.Con questa rottura lo strumento è compromesso.Fallo riparare subito.Saluti Turi
  L'UOMO PUO'ESSERE UCCISO MA NO SCONFITTO
Avatar utente
Atomino
Utente Esperto II
Utente Esperto II
Messaggi: 1644
Iscritto il: sabato 1 aprile 2006, 0:00
Località: Botticino o Salo', tra Maggini e Gasparo
Contatta:

Messaggio da Atomino »

Direi frattura da manuale..... Come dice giustamente Claudio, il restauro del danno non è cosa da poco ma si può fare (scusate, sono fresco di Weisshaar :wink: ).
Claudio, nella tua esperienza, l'eventuale rovesciamento del manico (anche nel violino), causa danni anche alla tavola armonica?

Albert
- Alberto Soccini -
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12123
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Atomino ha scritto:Direi frattura da manuale..... Come dice giustamente Claudio, il restauro del danno non è cosa da poco ma si può fare (scusate, sono fresco di Weisshaar :wink: ).
Claudio, nella tua esperienza, l'eventuale rovesciamento del manico (anche nel violino), causa danni anche alla tavola armonica?

Albert
Meglio non rischiare e allentare subito le corde.
andante con fuoco
turi52
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 287
Iscritto il: venerdì 1 febbraio 2008, 0:00
Località: Acireale CT

rottura

Messaggio da turi52 »

Claudio,capisco che in quel punto il violoncello ha delle trazioni fortissime,per via della tensione delle corde,ma non pensi che ci deve essere un difetto di costruzione.Non pensi che in quel punto il fondo è stato fatto con poco spessore?E tira oggi e tira domani il legno si è affaticato e di conseguenza rotto.Saluti Turi
  L'UOMO PUO'ESSERE UCCISO MA NO SCONFITTO
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

Immagine


Ecco un piano appena più allargato.
In realtà nell'inserzione ai lati e sulle fasce non ci sono "peggioramenti" visibili, mentre sul fondo è proprio evidente...

@claudio
Si certo, questo manico era probabilmente già stato completamente rifatto, ne ignoro i motivi.
Un segnale particolare che ho notato è stato ultimamente una quotidiana tendenza a perdere qualche comma di intonazione uniformemente su tutte e quattro le corde... l'uniformità di questo fenomeno mi ha subito preoccupato, ho capito che qualcosa si muoveva...

Ora provo ad inviare anche una immagine a fondo intero, per mostrarvi il cambiamento...
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

Immagine


Questa foto non l'ho fatta io, me l'ha fornita il vecchio proprietario.
Però se ci fate caso si vede il segno della riparazione ma la frattura non è aperta.
Provo ad inviarvi una foto del piano armonico, per dare un'idea generale...


Bene, mi sembra chiaro che devo allentare le corde e non utilizzarlo...
:( :( :(
io, tristissima...

... ma secondo voi quanto può costare una riparazione di questo tipo, considerando che lo strumento ha diversi punti di rischio?
Avete qualcuno da consigliarmi su Roma?


Clair*
Avatar utente
Clairdelune
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 316
Iscritto il: domenica 6 gennaio 2008, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Clairdelune »

Immagine

Infine ecco il piano armonico del glorioso vecchietto...
Non so se riuscite a notare i segni di guerra...
Adesso, sotto la tastiera e parallela ad essa una lunga fessura fino quasi al ponticello fa occhiolino... ma sembra che per ora non dia problemi di suono...


Ecco, non so se ho più bisogno di conforto o di un consiglio...
:cry3:

... fate voi...


Clair*
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12123
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio »

Ripeto, io allenterei le corde e andrei da un liutaio almeno per sentire cosa ne pensa, a Roma ce ne sono molti e non mancherà qualcuno che ti dia un buon consiglio.
andante con fuoco
Rispondi