Violino Gand

Hai uno strumento da vendere o da fare esaminare? Inserisci qui il tuo annuncio.
Rispondi
PaSch
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 18 novembre 2017, 20:44

Violino Gand

Messaggio da PaSch »

Salve, ho questo violino che ho comprato ad un prezzo basso perché era da sistemare e perché mi ha da subito incuriosito per la forma che ha, vorrei sapere di che strumento si tratta e se ha qualche valore, non ho intenzione di venderlo, il suono mi piace molto. Le misure rientrano in quelle di un 4/4 e la tastiera non è di ebano, non so che legno ma comunque molto duro e verniciato, al liutaio al quale l'ho portato per sistemarlo non è sembrato nemmeno palissandro, ha detto probabilmente un legno sudamericano. Ha due marchi a fuoco sul fondo, allego il link delle foto e ovviamente sono disponibile a dare altre informazioni che possono essere utili. Ho fatto la donazione come da regolamento. Ringrazio in anticipo chiunque possa darmi informazioni. Grazie, Paolo.

Link foto: https://imgur.com/a/If7tzfN
PaSch

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12060
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino Gand

Messaggio da claudio »

Grazie per la donazione e scusa per il ritardo, per cortesia potresti fornire le misure principali di questo strumento?
Sebbene lo strumento mostri precise caratteristiche di serialità, a me piace per l'originalità della sua forma, derivata da quella della viola d'amore (a sua volta derivata dalla viola da gamba). E' sicuramente di fabbrica, almeno a notare la verniciatura antichizzata artificialmente, il riccio tirato un po' via, una lavorazione complessiva buona ma rivelatrice solo di un buon "prodotto", non di uno strumento d'autore.

Ho visto e sentito strumenti provenienti dalla bottega di Gand, ottimi da tutti punti di vista, ma qui parliamo di qualcosa di diverso, anche se ignoro la possibilità che Gand si fosse dedicato anche alla costruzione reale di strumenti.

Con ogni probabilità lo strumento è di origine francese, la tipologia della verniciatura, tipicamente molto sottile e il trattamento di antichizzazione del legno, talvolta condotto con mezzi poco ortodossi, sono piuttosto tipici delle produzioni francesi e tedesche dal 1800 in poi.

Per il marchio ripetuto ai bordi superiori e inferiori del fondo purtroppo non ti so dire, ma non credo sia un marchio di fabbrica, piuttosto un vezzo decorativo con cui si ha l'abitudine di decorare strumenti un po' particolari.
andante con fuoco

PaSch
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 18 novembre 2017, 20:44

Re: Violino Gand

Messaggio da PaSch »

Grazie mille per la risposta e le informazioni Claudio. La misura della cassa è 35,6mm tendente a 35,7mm, diapason 19,4mm tendente a 19,5mm e lunghezza totale 58,5mm circa. Ho usato un metro flessibile e, se può essere utile saperlo, la bombatura dello strumento è abbastanza accentuata rispetto ad un altro strumento che ho ed un altro che ho avuto in precedenza. Se servono altre informazioni resto disponibile, grazie ancora.
PaSch

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12060
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino Gand

Messaggio da claudio »

Dalle foto del fondo e della tavola armonica vedo quelle che sembrano numerose gallerie scavate dai tarli, poi successivamente riparate, visto che sono in gran numero mi accerterei se queste presunte riparazioni siano visibili anche dall'interno. Il margine d'incertezza nasce dal fatto che le antichizzazioni in genere imitino anche graffi e urti, ma stavolta mi sembra qualcosa di diverso che purtroppo non riesco a determinare solo dalle fotografie.
la tastiera a me sembra ebano, magari non delle migliori qualità, ma mi sembra di intravedere la sua caratteristica porosità. Tieni conto che a volte l'ebano di qualità medio-bassa può avere venature e colori che ricordano il palissandro. In questi casi alcuni provvedono ad annerire con vari mezzi, ma sempre di ebano si tratta.
andante con fuoco

PaSch
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 18 novembre 2017, 20:44

Re: Violino Gand

Messaggio da PaSch »

Non vedo riparazioni di alcun tipo ne fori all'interno, ho controllato con un endoscopio che ho utilizzato tempo fa per recuperare oggetti dalle tubature e anche controllato mettendo una forte fonte luminosa a contatto con il violino osservando dall'interno e la luce non passa. Per quanto riguarda la tastiera magari in futuro valuto con un liutaio se cambiarla con una di migliore qualità, si può sapere da prima se ed in che modo inciderebbe sul suono? perché non ho notato molta differenza di comodità nel suonare rispetto a quelle d'ebano di migliore qualità che ho provato su altri violini. Grazie.
PaSch

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12060
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino Gand

Messaggio da claudio »

Il materiale della tastiera influisce sul suono, ma importa molto di più se la tastiera è ben lavorata e resa il più leggera possibile.
Non c'è differenza di suono tra una tastiera fatta con ebano scadente rispetto ad una uguale con ebano di prima qualità, è solo una questione estetica, anche se un migliore ebano tende a segnarsi meno con la pressione delle dita e delle corde, ma anche in questo caso non è sempre detto. Giustamente, dal punto di vista funzionale non hai notato differenze.
andante con fuoco

Rispondi