La forma PG di Francesco

Strumenti, pensieri e confidenze a lume di candela.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

Mi sembra che tu abbia capito bene, questo mi dà ragione sul fatto di realizzare più video sull'argomento.
andante con fuoco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Salve
ho riportato su cartoncino la costruzione parziale della forma a matita tracciata precedentemente su legno.
in questa porzione di forma ho messo in evidenza come fosse contestualizzata la C di Sin con i punti di raccordo ai contorni Sup e Inf.
Il tratto in rosso invece l'ho ottenuto affiancando la stampa del modello stradivariano in foto e cercando di interpretarlo al meglio rispettando solo 3 punti della mia originaria costruzione.
Ovvero i punti di raccordo e il punto P ( minima larghezza tra le C ).
Finalmente noto anche io un leggerissimo ingentilimento del mio profilo C rispetto a prima. Ho agito col curvilineo.
Chiedo consiglio sulla mia C rossa e nel frattempo vado a terminare il traccia filetto autocostruito….
grazie per i vostri consigli
Allegati
c-manual_optimized.jpg
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

Sembra andare tutto bene, ma prima meglio verificare con le dimensione originali degli zocchetti delle punte previsti per quella forma. Questo te lo dico perché gli zocchetti devono essere giusti, e per essere tali non c'è nessuna formula scientifica, ma solo il valore dell'esperienza che si ritrova sui reperti originali. Quindi consulta il Sacconi, controlla e confronta anche con altre forme, e trai le tue conclusioni. Così ad occhio e croce le punte degli zocchetti dovrebbero essere piazzate a qualche mm all'esterno, che ti consentirà di avere curve interne più ampie di raggio, quindi con fasce più facili da piegare. Per una ulteriore verifica potresti disegnare un'ipotesi di bordo, che tenendo conto dello spessore della fascia di 1mm, sporge a circa 2.75mm. Puoi effettuare questa verifica solo per le punte, che sono la parte più critica del disegno della forma, in quanto soggette di infinite variazione.

Tieni conto che per chi non ha mai disegnato una forma e si è limitato a copiare, talvolta in modo grossolano, queste correzioni che ti suggerisco nel disegno, vengono effettuate praticamente lavorando gli zocchetti e variando in corsa le curve, sempre che si sappia cosa si stia facendo. In molti casi le punte vengono lasciate al loro destino semplicemente perché non si è capaci di gestirle fin dal loro disegno.
andante con fuoco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

claudio ha scritto: lunedì 22 giugno 2020, 16:15 Mi sembra che tu abbia capito bene, questo mi dà ragione sul fatto di realizzare più video sull'argomento.
Non vi è ombra di dubbio… credo di interpretare il desiderio e la voglia di imparare di molti.
Puoi effettuare questa verifica solo per le punte, che sono la parte più critica del disegno della forma, in quanto soggette di infinite variazione.
Traccero' quindi ( pensavo sul cartoncino prima di passare alla forma su legno ) i bordi sulla costruzione in cartoncino e dal bordo rosso mi piazzo come hai detto a 2,75 mm. e lavoro sulle punte così come ho potuto imparare leggendo.
terminato aggiornero' il forum con questo ulteriore disegno.
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Ecco qua; posso assicurare che oggi la domenica è caldissima e sotto casa mia il mare è un incanto ma mi son dato da fare sul taglio e questo è il risultato mi dirà Claudio se era meglio una domenica al mare o se ne sia valsa la pena.... io ho provato un pizzico di soddisfazione pur consapevole dei miei limiti da autodidatta e guidato solo dai vostri consigli; è la mia prima forma ancora devo tagliare gli scassi per i zocchetti e praticare i fori per gli ancoraggi ma prima vorrei riportarla su plexiglass così come è e anche a larghezza bordi finiti.
Allegati
20200712_171853-min.jpg
20200712_171847-min.jpg
20200712_171837-min.jpg
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

La forma può andare, ma a me sembra piuttosto spessa rispetto ai 13mm usuali delle forma originali stradivariane. Inoltre non vedo tracciati limiti degli zocchetti delle punte, quelle superiori appaiono un po' troppo corte. Sarebbe stato meglio tracciare una linea di contorno lungo il perimetro della forma tenendo conto dello spessore della forma e del bordo, circa 2.75 +1mm, in modo da avere un'idea della forma finale del tuo strumento e anche delle punte. Le CC sembrano comq gradevoli, ben dritte ed allungate. La forma non appare lavorata a mano, i lati sembrano essere stati rifiniti con una macchina.

Ne approfitto per ricordare che il disegno e il taglio della forma sono solo l'inizio di un lungo lavoro di apprendimento che richiedono un'enorme mole di informazioni, ma soprattutto una mano educata all'uso degli attrezzi e alla loro manutenzione.

Quindi sarebbe il caso fin da ora di pensare di procurarsi il minimo di attrezzi indispensabile per iniziare a lavorare, cioè a dire una buona pialla lunga almeno 350mm, tre o quattro sgorbie di varia curvatura e larghezza, pietre per affilare, rasiere di varie dimensioni e spessori, colla animale di buona qualità, una sega giapponese "Ryoba", due/quattro pialletti curvi e piani di varie dimensioni.
andante con fuoco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Grazie Claudio per la tua pronta risposta ... un po' mi inorgoglisce perchè dopo ti inviero' i famosi macchinari ( semplici tacchi sagomati con la bordatura abrasiva fatti al volo e tanto tanto olio di gomito... è fatta a mano) da me usati per il taglio della forma e ottenere la perfetta ortogonalità. Ho tutte le sgorbie necessarie e tante di piu' perchè con l'intaglio devo averne anche di minuscole. Le sgorbie principali per sgrossare e sgusciare le ho. Gli atrezzi cerco di farmeli da me come i morsetti, spessimetro. lavoro con una pialla 4, un pialletto a angolo basso; ho un set di pialletti da liuteria ( 3 curvi e uno piatto tutti in ottone), poi mi sono portato avanti costruendomi le quinte in noce e la sesta per riscontro. Insomma... a poco a poco mi sto attrezzando anche io. Mi è pure arrivato il legno mercoledi scorso ( 2 set completi uno di prima scelta e uno di seconda )
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

Per quello che riguarda l'uso di macchinari, sconsiglio fortemente questa pratica, se con l'avanzare del lavoro mi avvedo che continuerai a farne uso, non sarò più in grado di seguirti. Questo non vuole essere né un avvertimento, né una minaccia, anch'io sui primi due strumenti (35 anni fa), ho usato un macchinario simile per fare i bordi ortogonali della forma, con il risultato di vedere un Francesco Bissolotti molto arrabbiato. Poi ho capito anche perché: la mano e la manualità in questo lavoro sono tutto, invece il risparmio di tempo e le scorciatoie sono la via preferita del violino di fabbrica cinese.

Per i primi strumenti è meglio risparmiare qualche euro prendendo del legno di buona qualità senza eccedere, perché la mano è ancora da fare.

In ultimo, per risparmiare tempo, quale metodo intendi seguire per la costruzione della cassa? Se è quello che prevede filettatura e sguscia a cassa chiusa così come illustrato da Sacconi, ti posso seguire, diversamente no.

Le ragioni di cui sopra sono riportate in questo messaggio corredato da un video:
viewtopic.php?f=14&t=7669
andante con fuoco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

ecco una panoramica dei miei 4 attrezzini usati... finire a questo livello una forma non è possibile con le macchine che possiedo io ( fresatrici, seghe a nastro rifilatori.... ) nulla è utile in questo caso. giusto un colpetto pure largo di sega a nastro ma ti puoi avvicinare massimo 2 millimetri dal segno perchè basta un attimo a saltare la lama o a prendere una vena e andare per conto suo e ci perdi tutta la forma.... poi per tagliare le C neppure quella ci gira dentro. a mano e con pazienza. vedi quei cilindretti sotto i pialletti? ecco quelli ho usato e il tacchetto ortogonale, piano in vetro, rialzino in plastica per la forma da 1 mm. e vai di gomito.
le mie sgorbie sono tutte Pfeill e ho pietre Arkansas di diverse grammatue ma dopo che ho provato le giapponesi non ce n'è piu' per nessuno.... mi da soddisfazioni una pietra naturale Candia che uso per finire a olio piccoli ferri.... anche questa come le giapponesi parte immediatamente e si distingue per la inconfondibile burrosa pastosità.
Allegati
abbiate pieta' ...
abbiate pieta' ...
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

Ottimo, mi sembra tutto all'insegna dell'essenzialità. Scusa il mio tono può apparire assertivo, ma meglio mettere le cose in chiaro subito, perdiamo meno tempo tutti e due.
andante con fuoco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Non avendo a disposizione pero e pioppo mi sono creato il materiale per costruirmi i filetti con del noce satine' molto ben stagionato che ho in tavoloni in casa da oltre 20 anni, a dire il vero ho anche un tavolone di noce canaletto nero... ( quasi quasi ci provo.... )
Ho tirato i bordi da 0,30 mm a pialla e questo passo è stato fatto con disinvoltura ( il filo della pialla non era neppure ravvivato ... )
Mi sono quindi preparato delle strisce di noce da circa 3 mm scarsi e qui' il lavoro si fà piu' intenso e duro.... calibrare le strisce a 0,60 mm
Mi sono costruito una rasiera guidata a lama inclinata a 80° e armato di buona volonta' me la sono tirata.
Piuttosto impegnativo questo passo.
L'idea che ho esposto è del tutto didattica e non trova alcun riscontro sui canoni classici e pertanto non so' neppure se verranno adoperati questi filetti o resteranno un utile esercizio didattico.
Pero' prima di buttar via tutto mi tiro un paio di trucioli da 0,3 di noce canaletto e provo ad accoppiarlo con il satine' chiaro.
Se mi piace ve lo mostro prossimamente e così evito di aspettare ancora il Superiride nero che è introvabile nelle mie rivendite di zona.
Ciao a presto
francesco

i file sono troppo grandi.... cerco di comprimerli e posto le foto appena riesco
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Vi mostro le foto del lavoretto
Allegati
ecco tirati interno e esterno del filetto
ecco tirati interno e esterno del filetto
noce satine'
noce satine'
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

claudio ha scritto: lunedì 22 giugno 2020, 16:15 Mi sembra che tu abbia capito bene, questo mi dà ragione sul fatto di realizzare più video sull'argomento.
E' fondamentale un video esplicativo; le immagini, l'approccio della mano, l'impugnatura e l'energia nell'uso dei ferri in una sequenza di pochi secondi riescono a spiegare fiumi di parole scritte che purtroppo lasciano il dubbio se il recipiendario abbia concretamente fatto proprie.
Da neofita quindi avrei una "lista dei desideri" e trovare un Maestro che possa quantomeno prendere nota delle mie carenze è fondamentale per procedere.
Grazie per quanto hai prodotto finora e sopratutto grazie per il tuo lavoro di ricerca, approfondimento e divulgazione.
CheccoPi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 29
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2020, 7:15

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da CheccoPi »

Mostro alcuni scatti fotografici che ho preso durante le varie fasi di lavorazione e taglio della forma:
ho utilizzato una tavola in noce, portata in piano e calibrata a 13 mm di spessore con attrezzi manuali che si intravedono in qualche fase.
Dopo alcune ore di lavoro :bhd: ora è pronta per il taglio aperture zocchetti.
con pialla n.4
con pialla n.4
Allegati
ed ecco pronta al taglio
ed ecco pronta al taglio
verifico costantemente l'ortogonalita' durante la finituradei bordi
verifico costantemente l'ortogonalita' durante la finituradei bordi
traccio a compasso i bordi nelle due facce della tavola
traccio a compasso i bordi nelle due facce della tavola
verifica di controllo conservazione della planarita'
verifica di controllo conservazione della planarita'
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12148
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: La forma PG di Francesco

Messaggio da claudio »

Ottimo, sei riuscito trovare un legno sufficientemente stabile che non si sia imbarcato/deformato?
Quanto sono alti gli zocchetti delle punte, di quello di testa e di fondo?
andante con fuoco
Rispondi