la mia prima filettatura

Suonare e costruire i violini
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

Salve a tutti

Questa e' la mia prima filettatura effettuata tra mille difficolta'.
Sono un autodidatta e il risultato e' lontanissimo da alcuni magnifici lavori che ho visto in rete.
Credo di aver sprecato non meno di 10 filetti per realizzarla ed ero arrivato al punto di demoralizzarmi.
Guarando alcuni video non sembrava eccessivamente complicata ma dopo averci provato sono dovuto andare a dormire per la stanchezza.
Non riesco a pulire bene il canale in corrispondenza delle ali e non riesco a tagliare con la giusta angolatura i filetti.
Se qualcuno sa darmi qualche consiglio sarebbe molto utile.

Grazie e buon lavoro a tutti
Allegati
272254595_481697800237631_6945671357827753973_n.jpg
272689236_481696746904403_6527309156440893480_n.jpg
272689236_481696746904403_6527309156440893480_n.jpg (4.56 KiB) Visto 215 volte
Fabrizio1
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 56
Iscritto il: sabato 16 ottobre 2021, 23:05

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da Fabrizio1 »

Non vorrei aver visto male, ma il canale del filetto mi sembra parecchio largo. Puoi pubblicare una foto più dettagliata?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12438
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da claudio »

Confermo, il canale del filetto è troppo largo. Che attrezzi hai usato per il taglio e lo scavo del canale?
andante con fuoco
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

Grazie delle risposte, cerchero' di postare una foto migliore.
Riguardo al canale credo che la foto tragga in inganno circa la larghezza poiche' il fatto di aver realizzato un canale non profondo abbastanza lascia parte del filetto esposto e quindi questo rende visibile le parti nere ai bordi accentuandone la percezione della larghezza.
Il canale e' profondo 2 millimetri e largo 1.5 millimetri.
Il canale e' stato scavato con una macchina a controllo numerico di mia costruzione con una fresa a testa piatta da 1.5 millimetri.
L'intero violino e' il risultato di un mio progetto nato circa due anni fa; ho cercato di riportare le dimensioni ricavate da geogebra e opportunamente modificate leggendo il Sacconi e i quaderni numero 3 del liutaio dentro un ambiente software e da qui trasformate in coordinate per la mia macchina.
Il risultato e' piuttosto soddisfacente ma alla fine devo concentrarmi sui dettagli che la macchina non puo' eseguire come ad esempio il controllo degli spessori di tavola e fondo, l'attacco del manico, la rifinitura delle effe. la filettatura etc etc.
In corrispondenza delle ali ho usato una taglierina molto affilata per rifinirle e cercare di pulire ma ancora non ci siamo, credo che non solo manchi di pratica ma sia proprio la mia tecnica ad essere sbagliata.
ciao
Fabrizio1
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 56
Iscritto il: sabato 16 ottobre 2021, 23:05

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da Fabrizio1 »

Ciao, in attesa delle foto migliori, si può dire che 2 mm di profondità vanno bene mentre per la larghezza di 1,5 mm presumo ti sia regolato in base al filetto che hai scelto. Singolare la scelta della fresa poichè comunque ti richiede un intervento manuale per lo scavo del canale delle punte: hai detto di averlo tagliato con una lama ma come lo hai scavato?
Per togliere correttamente il materiale dal canale delle punte, oltre ad essere molto accurati con la lama, occorre usare (con molta cautela) un bedano curvato e che dovrebbe essere sensibilmente più stretto della larghezza del canale poichè altrimenti sulla parte della curva stretta non hai spazio di manovra. Curiosità: come mai tutta questa meccanizzazione? :joy: :joy:
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

Ciao
Spero che le nuove foto siano leggibili; Il filetto e' largo 1.37 millimetri e alto 2.78 millimetri circa.
Il bedano curvato ce l'ho ma per scavare il canale come dicevo ho usato la mia macchina, quindi una volta montata la fresa, il canale ha la stessa dimensione della fresa ossia 1.5 millimetri.
Per darti un'idea puoi dare un'occhiata a questo https://www.youtube.com/watch?v=xiM6ivbc4Pw video dove si vede la lavorazione del manico con un'altra fresa.
Riguardo la meccanizzazione ti racconto un aneddoto; dovevo costruire una struttura per un telescopio unendo due pezzi di tubo a un secondo telaio; faccio il disegno al computer e tutto e' perfetto poi quando sono passato alla parte manuale e dopo aver montato il tutto porto il telescopio su una bella collina per fare qualche osservazione e mi accorgo che guardando attraverso uno dei fori vedevo nero con qualche chiazza rossastra e tutto eccitato mi sono detto ma guarda che bella galassia che ho trovato.
Qualcuno poi mi ha fatto notare che quello che vedevo era solo un pezzo di plastica dentro il meccanismo e che l'altra estremita' del foro che doveva raccogliere la luce era disassato di ben 120 millimetri.
Da quel giorno ho limitato al minimo l'uso delle mani nei lavori di precisione.

ciao
Allegati
bb.jpg
aaa.jpg
Fabrizio1
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 56
Iscritto il: sabato 16 ottobre 2021, 23:05

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da Fabrizio1 »

Da quello che si vede mi pare che lo scavo del canale sulle punte sia un po' abbondante. Sembra che le curve dello scavo in prossimità della punta siano convesse anziché concave e ben avviate; inoltre il bordo interno dello scavo, dove si incontra il canale della C con quello del bordo, finisce prima del dovuto. Tutto ciò fa si che rimangano dei vuoti fra le punte dei filetti e lo scavo.
Per maggiore chiarezza ho preparato un bozzetto dove ho evidenziato in rosso gli spazi che mi sembra di vedere: lì manca del materiale.

Per non rifare la tavola potresti comunque provare a incollare i filetti e poi cercare di riempire quegli spazi con un impasto di licopodio e colla (a proposito, che colla usi?).

Vedi tu.

Altra curiosità: ma che legno hai usato? Dalle foto sembra quasi ramino..!
Allegati
Scavo.jpg
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

cerchero' di aggiustarlo in qualche maniera
il legno che ho usato per questo violino e' pino, semplice pino.
posterero' in seguito la tavola finita ma come dicevo questa parte della filettatura e' piuttosto ostica
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

la colla che uso e' una colla organica che scaldo in un pentolino a 60 gradi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12438
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da claudio »

Mi pare quindi di capire che il solco sia di giusta larghezza, ma che il filetto sporgendo parzialmente dal solco generi ombre ai lati che danno un'errata impressione. Mi sembra anche di capire che il solco sia stato eseguito con una fresa elettrica di 1.5mm, che è in ogni caso sbagliata perché dovrebbe produrre un solco di larghezza di 1.2mm per 2mm di profondità. Gli americani usano spesso la fresa elettrica per scavare il solco dei filetti, ma trascurano il fatto che così facendo non saranno mai in grado di migliorare la loro mano in questi dettagli, e questo mi sento anche di dire per questo tuo lavoro.

Il violino è uno strumento musicale la cui costruzione prevede l'intervento manuale del liutaio in ogni sua fase, semplicemente perché un violino è un oggetto d'arte. E' pur vero che i violini industriali si costruiscono con l'ausilio di frese a controllo numerico o a controllo manuale, ma questo esula dagli interessi di questo forum, nato appunto per la divulgazione della liuteria d'autore.

Quindi, se da una parte una fresa elettrica consente di scavare il solco dei filetti in alcuni minuti, dall'altra non solo non si impara mai ad usare le mani, ma questo non esclude l'intervento manuale per rifinire lo scavo in corrispondenza delle punte, perché nessuna fresa sarà mai in grado di produrre i famosi "baffi" che caratterizzano l'unione delle punte dei filetti, e che in questo caso, come possiamo vedere dalle foto mancano totalmente.

Questo accade perché il canale prodotto dalla fresa è stato portato fino alle punte, mentre avrebbe dovuto interrompersi qualche centimetro prima e poi terminare a mano il lavoro.

Altra informazione che può essere di orientamento è quella che riguarda il metodo di costruzione della cassa, che richiede l'uso di materiali della tradizione, cioè a dire acero dei balcani e abete rosso, e filettatura e sguscia a cassa chiusa, secondo il metodo riscoperto da Sacconi e poi adottato dalla scuola di Francesco Bissolotti. Ovviamente il tutto condotto mediante l'uso esclusivo di attrezzi manuali.

Il violino nasce da un progetto, un disegno e dalle mani del liutaio, che professionista o amatore che sia, impara a gestire il tutto nel migliore dei modi di cui è capace. E' bello sapere usare le mani, non bisogna avere paura di sbagliare se poi si ha la capacità di capire e di migliorare.

In ultimo, la temperatura ottimale della colla animale per il suo impiego corretto è 65°C/70°C, temperature inferiori non garantiscono la sua tenuta e quelle superiori la degradano.
andante con fuoco
Fabrizio1
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 56
Iscritto il: sabato 16 ottobre 2021, 23:05

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da Fabrizio1 »

Scusami ssibelius, mi pare però che tu abbia già costruito un violino e in quella occasione come hai filettato?
Ho pieno rispetto per il tuo approccio, ma mi associo a quanto detto da Claudio: siano telescopi o violini, la mano - e la mente che guida la mano - va allenata e usata; oltretutto, vengono messi in funzione muscoli che raramente si usano se non si eseguono lavori manuali. Penso che la costruzione di uno strumento debba essere un momento creativo (e ricreativo) che dona il piacere di "capire" il legno, rispettarlo e di plasmarlo. Io penso che se ti stai cimentando in questo progetto è perchè ti piaccia il legno e il calore che trasmette... Magari prova, a meno che tu non voglia mettere su una fabbrica di violini di serie :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

Ciao Grazie a tutti dei suggerimenti
Il posizionamento del filetto genera delle ombre, esattamente ma non e' solo questo il prioblema i cosiddetti "baffi" non riusciro' a farli con nessuna macchina ed e' per questo che mi sto esercitando su legni poco pregiati e di costo accessibile.
Non vorrei mettere nemmeno su una fabbrica di violini e non ho intenzione nemmeno di venderli, questo e' solo un hobby pero' non dimenticatevi che sono un autodidatta e che non sono mai andato ad una scuola di liuteria e che una cosa e' guardare un video su come si costruisce un violino a mano e un'altra e' costruirlo con le tue mani.
Non vorrei nemmeno occupare il vostro forum con argomenti fuori tema e' solo che qui ho trovato un sacco di informazione e spunti.
Grazie a tutti ancora.
ciao
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

PS Il primo violino ho riempito il canale del filetto con una resina epossidica e una volta asciugata ho rifinito il bordo con una sgorbia
ssibelius
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 37
Iscritto il: giovedì 11 giugno 2020, 11:29
Località: Leura - NSW _Australia
Contatta:

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da ssibelius »

Questo e' il risultato dopo l'uso della sgorbia
Allegati
dddd.jpg
ccc.jpg
Fabrizio1
Frequentatore
Frequentatore
Messaggi: 56
Iscritto il: sabato 16 ottobre 2021, 23:05

Re: la mia prima filettatura

Messaggio da Fabrizio1 »

ssibelius ha scritto: sabato 29 gennaio 2022, 1:47 ....i cosiddetti "baffi" non riusciro' a farli con nessuna macchina ed e' per questo che mi sto esercitando su legni poco pregiati e di costo accessibile.
Secondo me prima o poi dovrai "mettere mano" alle tue mani e a tutto tondo... Considera che le mani si devono abituare ad ogni materiale: non conosco il pino, ma l'abete rosso sa essere "rognoso" e regalare dolori formidabili, quindi l'addestramento fatto con altro legno ti potrebbe comunque portare a grattarti la testa di fronte "ai baffi" di abete rosso... Magari ti compri un abete di 3^, non spendi un occhio e inizi ad avvicinarti a un violino canonico...
Rispondi