tomografia per liutai

Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

tomografia per liutai

Messaggio da piase »

Ciao a tutti!
Ho iniziato un violino ispirato ad un violino attribuito alla bottega di GB Rogeri.
È un'ottima occasione per mostrare le potenzialità della tomografia nel lavoro al banco.
Dopo aver estratto la forma interna (mia interpretazione del profilo delle fasce e dei filetti) ho fatto tagliare in CNC la forma stessa.

Da qui in avanti si prosegue "all'antica".

Filetto a cassa aperta, ma mi piace fare le punte incollando le fasce ai piani.

Una stampa in grandezza reale 1:1 (senza distorsioni geometriche tipiche delle fotografie) aiuta nel ricavare le misure in diretta come per i poster di The Strad.
(Volendo si può fare a colori, ma sono un nostalgico del BN)
Questo violino ha il filetto a 3.45 dal bordo, filetto largo 2.1-2.3 mm (!). Penso che proverò a piegare un filetto da cello. Altrimenti occorre prepararne uno su misura.
Allegati
IMG_20180122_084229-1632x918.jpg
IMG_20180122_084229-1632x918.jpg (281.18 KiB) Visto 3390 volte
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Francesco, non ci ho capito nulla, a partire dal discorso della tomografia e a come hai ottenuto la forma e il suo disegno. Se potessi spiegare un pò meglio te ne sarei grato, è un argomento molto interessante.
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

Perdona lo stile criptico. Un po' alla volta spiegherò i vari passaggi. Ad ogni modo parto dalla CT (o TAC o CT-scan o tomografia..), estraggo le superfici del violino e le uso per disegnare la forma interna.
Appena ho due minuti (!) Metto su un breve video. Mi ci vorrà qualche sera.
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

Ecco un esempio: nel realizzare le quinte posso fare riferimento alle quinte ricavate dalla scansione:
IMG_20180212_155101-1305x734.jpg
IMG_20180212_155101-1305x734.jpg (271.69 KiB) Visto 3301 volte
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Gli spessori che si intravedono nelle stampe sono reali? che spessore ha la catena? su che modello stai lavorando?
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

IL violino è questo: http://www.francescopiasentini.com/micr ... iasentini/

Le superfici interne ed esterne (e quindi gli spessori) sono "reali" nella misura in cui sono una stima delle superfici reali dell'oggetto.
Edit: la catena è intorno ai 6.2 mm, non costante.
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Quindi mi sembra di capire che sugli spessori ci sia un certo margine non trascurabile di tolleranza. Per questo motivo chiedevo degli spessori della catena e della tavola armonica, in questo caso che valore restituisce il CT scan?
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

La tolleranza è legata alla risoluzione dello scanner, che in questo caso è intorno ai 115 micron (0.115 mm). Più o meno è la precisione del liutaio.
Con buona approssimazione si può considerare ragionevole un errore di 0.23 mm sullo spessore.

Altra applicazione: isolinee (stesso violino)
Allegati
isolinee_1.jpg
isolinee_1.jpg (207.31 KiB) Visto 3293 volte
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

Scusate, il voxel è di 108 microns.
Altra applicazione: la mappa degli spessori.
Allegati
Mappa_spessori_1.jpg
Mappa_spessori_1.jpg (47.76 KiB) Visto 3293 volte
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Grazie Francesco, chiedo ancora: per la catena che spessori sono stati adottati?
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

Ecco un'idea: va da circa 5.7 a 6.25.
L'algoritmo per il calcolo dello spessore ignora le zone a spessore maggior di quanto ho impostato come soglie.
Allegati
Clip_1.jpg
Clip_1.jpg (57.39 KiB) Visto 3291 volte
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Cmq utile, grazie.
andante con fuoco
lorenzo fossati
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 307
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: tomografia per liutai

Messaggio da lorenzo fossati »

che attrezzatura ci vuole per fare una tomografia?
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 12574
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da claudio »

Ho chiesto dello spessore della catena perché è sempre interessante rilevare le misure adottate dai vari restauratori, noto infatti che rispetto ai canonici 5.5mm di larghezza per la catena di violino, negli strumenti antichi sono spesso riscontrabili misure intorno ai 6mm ed oltre.
andante con fuoco
Avatar utente
piase
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 502
Iscritto il: venerdì 7 gennaio 2005, 0:00
Contatta:

Re: tomografia per liutai

Messaggio da piase »

La catena di uno strumento antico è spesso recente. Per la tomografia serve un tomografo industriale e qualcuno che ti aiuti nell'analisi dei risultati.
Rispondi