Violino 5 corde

Suonare e costruire i violini
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11121
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino 5 corde

Messaggio da claudio » lunedì 15 gennaio 2018, 13:25

No, deriva dal latino "homo - hominis", che riguarda appunto l'azione di un uomo verso un suo simile.
andante con fuoco

lorenzo fossati
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 287
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Violino 5 corde

Messaggio da lorenzo fossati » domenica 22 luglio 2018, 20:04

Riesumo l'argomento in quanto, finalmente, sono alle prese col suddetto strumento :)
Finite le bombature, sto spessorando, poi procederò con fasce e manico: proprio su quest'ultimo, vorrei chiedervi un parere: visto che la quinta corda comporta maggiori tensioni e pressioni, è consigliabile tenersi un po' più abbondanti, nello specifico delle misure di manico, spessori di tavola, fondo e fasce?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11121
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino 5 corde

Messaggio da claudio » domenica 22 luglio 2018, 20:55

Bisognerebbe avere almeno un'idea delle dimensioni di cassa e di quelle del manico e del diapason.
andante con fuoco

lorenzo fossati
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 287
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Violino 5 corde

Messaggio da lorenzo fossati » domenica 22 luglio 2018, 21:08

hai ragione, eccole:

Lunghezza cassa 383
larghezza cassa polmone alto 185
larghezza cassa polmone basso 229
corda vibrante 350 (140 manico + 210 tavola al diapason)
altezza fasce (stimata) 35 o 36
larghezza manico al capotasto: 27
larghezza manico all'incastro: 36

per cassa intendo le dimensioni del modello (tavola e fondo)

Avatar utente
Ananasso
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 372
Iscritto il: lunedì 28 febbraio 2011, 0:00
Contatta:

Re: Violino 5 corde

Messaggio da Ananasso » domenica 22 luglio 2018, 21:41

Comprati il quaderno di liuteria n. 15 'La viola e i suoi formati'. Il cammino ti sarà più semplice.

lorenzo fossati
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 287
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Violino 5 corde

Messaggio da lorenzo fossati » domenica 22 luglio 2018, 23:36

Bè i quaderni di liuteria sono sicuramente utili però non credo trattino di strumenti a 5 corde, comunque grazie del consiglio!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11121
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino 5 corde

Messaggio da claudio » lunedì 23 luglio 2018, 0:22

E' una viola piccola, io direi che intorno ai 3mm la tavola dovrebbe essere sufficiente per reggere il tutto. Per il fondo userei gli stessi spessori della viola, che sono simili a quelli del violino. E' sulla catena e sulla sua posizione che c'è un attimo da ragionare, ma anche qui seguirei le proporzioni e gli spessori della viola. Per la posizione non so dire perché dipende dal ponticello che intendi usare. Che tipo di corde intendi usare?
andante con fuoco

lorenzo fossati
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 287
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Violino 5 corde

Messaggio da lorenzo fossati » lunedì 23 luglio 2018, 1:59

La bombatura della tavola mi è venuta leggermente sopra i 17, avrei voluto farla più alta (sui 19) ma il legno non me lo ha consentito, gli spessori li sto sbozzando grosso modo come hai suggerito (2,8/3,2 per tavola e con valori simili a quelli del violino per il fondo) COme ponticello userò un 46, credo con equivalente (o 47) distanza tra gli occhielli delle effe e come spessore della catena sarei intenzionato a stare tra 6,5 e 7 mm, posizionandola seguendo la regola del 7 come faccio con i violino, traslando poi l'angolatura ottenuta per tenermi dentro il limite esterno del piedino del ponticello di un paio di mm
COme corde, attualmente ho delle tonica da viola con un mi sperimentale della thomastik (me lo hanno mandato loro, fatto apposta per viole a 5)
Ho fatto la prova di tensione su un manico provvisorio (un listello di abete con applicati piroli capotasto cordiera e ponticello) e le tensioni sembrano adeguate (era la mia maggior paura, avere delle corde o troppo molli o troppo tese)
per il manico che dici, c'è il rischio che si imbarchi a causa della maggior tensione?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11121
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Violino 5 corde

Messaggio da claudio » lunedì 23 luglio 2018, 18:03

Per me il manico è il minore dei problemi, stiamo parlando di corde per viola e addirittura di un Mi per violino adattato dal produttore ad uno strumento più grande (un Mi per violino avrebbe creato sicuramente maggior tensione e si sarebbe rotto facilmente).
andante con fuoco

lorenzo fossati
Mago della Sgorbia
Mago della Sgorbia
Messaggi: 287
Iscritto il: lunedì 15 maggio 2017, 20:49

Re: Violino 5 corde

Messaggio da lorenzo fossati » martedì 24 luglio 2018, 16:25

Bene, vedremo! GRazie della consulta :)

Rispondi