Il violino di Giacomo

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » lunedì 9 settembre 2019, 9:34

Il fine tastiera è conseguente alla proiezione di 27mm, è questa la misura più importante perché determina l'altezza del ponticello. Il fine tastiera viene misurato negli strumenti senza montatura, per cui non si hanno altri riferimenti e si vuole una verifica veloce, ma infine è sempre la proiezione la misura fondamentale. Questo vuol dire che i 20.5mm da te scritti sono spesso riscontrabili, ma non sempre proporzionali alle proiezioni dei manici.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » lunedì 9 settembre 2019, 9:46

Ok chiaro
Mentre quali sono i limiti della sporgenza della tallone...
Da 6 a 7 mm?
Anche se ho capito che quella preferita é 6 mm vorrei sapere nella pratica quali sono i limiti utilizzati

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » lunedì 9 settembre 2019, 10:06

La misura preferita è quella di 6mm ed è utilizzata nella pratica quotidiana. Si usa dare un range da 6 a 7.5mm, che non deve essere inteso nel senso di una tolleranza misura min e max, ma come dimensioni da usare a seconda del modello e della bombatura dello strumento. Ve ne sono alcuni con bombature di 19mm, quindi molto alte, in questi casi l'altezza standard di 6mm non si può usare, a meno di non aumentare l'angolo verticale del manico e quindi avere un ponticello anch'esso più alto del normale, per questo si ricorre necessariamente ad un'altezza di 7 o 7.5mm.

Il tutto è finalizzato ad avere un ponticello sulla tavola alto al centro 33/34mm, con una distanza minima della tastiera dalla tavola mai inferiore ai 5mm circa.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » mercoledì 11 settembre 2019, 22:04

Domani procederò con il taglio della mortasa

Tu Claudio I tagli laterali sulla tavola li fai a coltello o a seghetto...?

Avevo ordinato un seghetto a rasoio che volevo utilizzare a tale scopo ma purtroppo la spedizione si é persa... 😔

A questo punto userò un piccolo seghetto come questo

Ps
Ho ordinato la vernice da Berchicchi
Allegati
IMG_20190911_220233.jpg

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » mercoledì 11 settembre 2019, 23:55

Io uso uno scalpello sempre e comunque in tutte le fasi del taglio riguardanti il piazzamento del manico nella cassa, non vedo davvero motivo di usare altro. Uno da 10mm e un altro da 15mm sono più che sufficienti per un lavoro perfetto e preciso, nel concetto non è molto diverso dall'intaglio riguardante il capotasto inferiore.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » giovedì 12 settembre 2019, 9:57

Ok provo così
Per allineare l'incisione con la traiettoria della mortasa essendo il lato obliquo userò un righello così da allineare la lama con la giusta traiettoria

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » giovedì 12 settembre 2019, 11:35

Non ho capito bene, ma l'importante è che funzioni.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » giovedì 12 settembre 2019, 12:23

...
Allegati
IMG_20190912_122302.jpg

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » giovedì 12 settembre 2019, 19:18

Prima di tutto traccio la mortasa, per star sicuro la faccio più piccola, poi inizio a tagliare con lo scalpello dalla parte superiore per poi incidere le pareti laterali.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » venerdì 13 settembre 2019, 21:40

Mortasa quasi fatta mi resta da perfezionare il contatto con la nocetta...
Sono abbondante di 1/2 mm con le varie misure per il momento
Allegati
IMG_20190913_213437.jpg

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » venerdì 13 settembre 2019, 22:52

Mi sembra che tu sia sulla buona strada.
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » sabato 14 settembre 2019, 8:08

Grazie Claudio
Devo dire che in tutta la procedura di costruzione del violino questa per me é stata la più complessa perché mentre si lavora alla mortasa le misure da tenere sotto controllo sono molte... E tutte devono tornare...

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » sabato 14 settembre 2019, 8:55

Una volta perfezionata la mortasa con il gesso inizio a lavorare il tallone

Una cosa non ho ben capito...
Come si trova il centro dove puntare il compasso per disegnare la nocetta....?

Sul fondo questo dovrebbe essere a 7 mm circa dal filetto
Quindi empiricamente mi verrebbe semplicemente da prendere come riferimento la fine della nocetta del fondo e misurare dal fuori dove si trova quel punto a 7 mm e riportarlo sul dentro...
Dopo prendere la distanza dalla mortasa a questo punto e semplicemente riportarlo sul tallone...

Ma vedo che molti non fanno così... :?

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 11704
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da claudio » sabato 14 settembre 2019, 13:13

Fa in modo che la sporgenza della nocetta dal bordo sia di circa 13/14mm, larghezza 20.5mm. La nocetta dovrà poi essere rifinita dopo l'incollaggio del manico. Ma il manico lo hai già pronto?
andante con fuoco

Giacomom
Utente Esperto I
Utente Esperto I
Messaggi: 397
Iscritto il: mercoledì 27 marzo 2019, 13:56

Re: Il violino di Giacomo

Messaggio da Giacomom » sabato 14 settembre 2019, 13:20

Si devo solo rifinire il tallone
Allegati
IMG_20190914_130343.jpg

Rispondi