Prova d'ascolto: dite la vostra!

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » lunedì 3 novembre 2014, 15:55

Nicola, quella che hai proposto oggi mi sembra una esecuzione della Ciaccona in salsa "vintage" dei primi del 1900, in cui si abbonda di vibrati e portamenti, oggi giudicati generalmente eccessivi secondo la moderna prassi esecutiva, che cerca di recuperare le sonorità originarie.

Il vibrato non occorre spiegarlo è quello che conosciamo bene tutti e che conferisce anima al suono del violino, tuttavia i maggiori maestri violinisti lo hanno sempre usato con una certa parsimonia e soprattutto senza cedere alla tentazione di coprire eventuali problemi di intonazione. Il portamento invece è la tecnica usata nell'accompagnare l'uscita o l'entrata da una nota ad un'altra (mi perdonino i violinisti per la fraseologia impropria), in pratica si lascia scivolare un dito o più dita (nel caso di bicordi), senza smettere di suonare, in modo da produrre una sfumatura nel suono tra una nota e l'altra. Ottimo espediente nei tanghi argentini, ma poco gradito nel caso di brani del repertorio classico.
Un filmato sul portamento vale più di mille parole: https://www.youtube.com/watch?v=OYTQIIXDrwI

L'esecuzione di Grossman è quindi buona nel suo insieme, a prescindere dal tipo di interpretazione, tuttavia mi sembra che qualche problemino di intonazione ci sia. Il suono del violino è quello classico stradivariano che si distingue per la sua ampiezza, non lo si riconosce solo per il grande volume e corpo dei bassi, ma anche per la prima e seconda corda che suonano in modo morbido e ampio, senza mai apparire penetranti o fastidiosi. Questo lo si apprezzerebbe meglio in una esecuzione dal vivo, ma anche dalla registrazione qualcosa lo si riesce a capire.

Può essere buono tentare di raggiungere un suono del genere? sicuramente sì, a patto che non se ne faccia inflazione e che non diventi l'unico suono possibile in un violino, poichè molti liutai oggi inseguendo questo stereotipo costruiscono strumenti che hanno un'ampiezza eccessiva, quasi da viola, che contrariamente agli strumenti originali, si traduce spesso in una scarsa proiezione del suono.
andante con fuoco

Avatar utente
Nick_70
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 0:00
Località: Milan, Italy

Messaggio da Nick_70 » giovedì 6 novembre 2014, 20:17

Grazie anche per questa "perla"... impressionante... per me, la solo idea di suonare in quel modo.

E... se ti dico - Antonio Stradivari "Il Cremonese" 1715 e Guarneri del Gesù "Stauffer" 1734 ... Andrea Cardinale... ti propongo un'altra salsa?

Scusatemi se rimango sugli stessi "pezzi" ma almeno credo di poter fare dei raffronti diretti...
NicK
-----------------------------------------------------------
Non far ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » giovedì 6 novembre 2014, 20:47

Proponi!
andante con fuoco

Avatar utente
Nick_70
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 0:00
Località: Milan, Italy

Messaggio da Nick_70 » giovedì 6 novembre 2014, 20:53

http://youtu.be/s0e21iYeSCs

e Poi volevo riproporre ancora Anastasyia con un violino Cassi 2013...

http://youtu.be/xW6_caE6VvQ

che a me è molto piaciuto, cioè mi ha trasmesso di più di Cardinale
(non fate battute scontate sugli esecutori!)
NicK
-----------------------------------------------------------
Non far ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 7 novembre 2014, 14:05

Mi ricollego un attimo al Capriccio n.5 di Paganini e all'arcata originale di cui abbiamo parlato nella pagina precedente.

Per capire meglio di cosa si sta parlando propongo un video del violinista russo Alexander Markov, considerato da me e da molti appassionati non autentico virtuoso dotato di grande musicalità. Nel video egli propone un'arcata originale piuttosto personale che addirittura aumenta a dismisura la difficoltà di esecuzione come da scrittura originale (3 arcate legate e una sciolta), in questo caso egli propone un inedito 4 legate e 4 sciolte, alternato ad un balzato e alla famosa arcata originale, passando facilmente da un tipo di arcata all'altra. Oltre tutto egli esegue il pezzo con grande nitidezza per cui ogni arcata e note corrispondenti sono ben visibili e audibili.
https://www.youtube.com/watch?v=IKs_d8sgvI4

Questo per far capire quanto possa essere diverso il medesimo capriccio eseguito con un medesimo ed invariato balzato come faceva un giovane Kavakos, che pure ha vinto a suo tempo il Paganini. Si noti l'effetto "motosega" che niente ha a che fare con la musica paganiniana:
https://www.youtube.com/watch?v=fijI_fyRwik
andante con fuoco

Avatar utente
Nick_70
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 0:00
Località: Milan, Italy

Messaggio da Nick_70 » venerdì 7 novembre 2014, 20:01

claudio ha scritto:... propongo un video del violinista russo Alexander Markov, considerato da me e da molti appassionati non autentico virtuoso dotato di grande musicalità.
... ma come? mi riproponi Markov, nello stesso video che un paio di pagine prima mi stroncavi e dicevi come assolutamente da evitare?!? :-D

Ah! Ti saluta tanto la Paola V. ;-)
NicK
-----------------------------------------------------------
Non far ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 7 novembre 2014, 20:29

Markov quando cerca di imitare Paganini anche dal punto di vista "scenografico" per me risulta addirittura inguardabile, ed io dico che almeno in quel filmato lo è (notare la ripresa su quella che sembra una piattaforma girevole :lol: ). Ma è indubbio che questo signore con il violino è in grado di far quel che vuole, si prende molte libertà, ma lo fa in modo quasi sempre musicale, il che sui capricci di Paganini non è cosa da poco. Non tutti amerebbero queste sue variazioni di colpi d'arco addirittura inventandone di nuovi, potrebbe essere scambiato per un giocoliere. Quindi io rettifico il giudizio che ho dato precedentemente e salvo la parte musicale di Markov.
andante con fuoco

Avatar utente
Nick_70
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 115
Iscritto il: lunedì 9 dicembre 2013, 0:00
Località: Milan, Italy

Messaggio da Nick_70 » venerdì 7 novembre 2014, 20:42

vabbè... ti faccio "cappottare" definitivamente...

Garrett...

Versione studio: http://youtu.be/xDKOMzSaZ3Y

Versione Cine: http://youtu.be/YCsVEsQlm7o

E per il WE vi lascio tranquilli. Io vado a rasierare le fasce del mio II° "figlio"...
NicK
-----------------------------------------------------------
Non far ad altri ciò che non vuoi venga fatto a te!

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10422
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 11 novembre 2014, 1:22

Garrett, a parte l'interpretazione di Paganini nel film, quando si limita a suonare il violino è molto bravo.

ps
ricambio i saluti a Paola!
andante con fuoco

Pierp
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 8 settembre 2014, 0:00

Messaggio da Pierp » lunedì 14 settembre 2015, 12:17

Voglio proporre all vostra analisi il cavallo di battaglia della casa Yamaha,

è un violino che unisce la liuteria alla produzione in serie e mi ha molto incuriosito,

sicuramente di qualità deve averne visto che il prezzo è intorno agli 8000 euris, cosa ne pensate?

https://www.youtube.com/watch?v=P1rvkSaN1EU

https://www.youtube.com/watch?v=O4gce8mjZC4

https://www.youtube.com/watch?v=7KIdT8PzhBc

Avatar utente
davidesora
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 1690
Iscritto il: lunedì 29 novembre 2010, 0:00
Località: Cremona
Contatta:

Messaggio da davidesora » lunedì 14 settembre 2015, 15:35

Beh, vista e sentita la qualità del suono di questi violini penso che i liutai artigiani possano dormire sonni tranquilli....anche se non avranno mai la potenza economica di comprarsi i testimonials. :)
Inutile dire che a me non sono piaciuti granchè :wink:

Pierp
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 8 settembre 2014, 0:00

Messaggio da Pierp » lunedì 14 settembre 2015, 19:59

Infatti, non è che siano particolarmente affascinanti, quello che mi ha stupito è il prezzo, con quei soldi ci prendi un signor violino artigianale, come sperano di potersi fare un mercato? Mistero

Avatar utente
robinwood
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 337
Iscritto il: mercoledì 19 maggio 2010, 0:00

Re: Prova d'ascolto: dite la vostra!

Messaggio da robinwood » mercoledì 20 settembre 2017, 16:02

un test credo interessante, per gli Strumenti antichi provati, suonati in ordine crescente di prezzo e a mio parere anche in ordine di oggettiva bellezza del Suono.
La registrazione sembra naturale, neutra. Condizione ottimale insomma.

https://www.youtube.com/watch?v=1HotrHNXwpE

Rispondi