Ho trovato uno Stradivari!

Suonare e costruire i violini
Rispondi
Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10423
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Ho trovato uno Stradivari!

Messaggio da claudio » mercoledì 19 gennaio 2005, 14:55

Cari amici mi corre l'obbligo di dirvi subito che io non ho trovato nessuno Stradivari, tuttavia vengo spesso contattato sull'autenticazione dei famosi violini trovati in soffitta, ereditati dal nonno.
Io sono lieto di poter fornire un consulto, l'unica condizione è quella di fornire fotografie ben fatte dello strumento. Dico questo perchè spesso mi vengono inviate foto sfuocate oppure in cui lo strumento è fotografato da troppo lontano. E' importante avere ottime fotografie: più la fotografia è buona, più alte saranno le probabilità di autenticare precisamente lo strumento. Ricordo che è sufficiente avere un buon primo piano della sola cassa armonica, ripresa della parte anteriore e posteriore, nonchè un primo piano del riccio. Assicurarsi dell'uniformità dell'illuminazione, molto gradita la luce ambiente (senza flash). Per avere un'idea delle foto "giuste", date una sguardo alla galleria fotografica per avere qualche esempio. Molte di quelle foto sono state prese con una normalissima fotocamera digitale.
Se avete altre domande in merito, sono a vostra disposizione.

klaviermusik
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 6
Iscritto il: martedì 14 febbraio 2006, 0:00
Località: Pisa
Contatta:

Messaggio da klaviermusik » martedì 14 febbraio 2006, 16:31

salve, se è possibile mi interesserebbe farle vedere il mio violino...
l'ho ereditato da mio nonno come i famosi violini di soffitta....non e' uno stradivari ma un Breton del 1850 credo....

l'etichetta reca la scritta Breton De S.A.R.Me
ed era di mio bisnonno...credo acquistato in Francia nel 1880 circa.

aspetto una sua risposta

la ringrazio in anticipo...

Avatar utente
paolojacm
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 141
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2006, 0:00
Contatta:

mio violino

Messaggio da paolojacm » martedì 26 dicembre 2006, 22:53

Ciao, ti propongo alcune foto del mio violino:
all'interno solo un'etichetta di un restauro nel 1984, la forma mi è stato detto essere l'imitazione di un Guarnieri del Gesù.
Secondo te può trattarsi di un violino tedesco dei primi del 1900?
Grazie mille!

http://69.80.208.231/fiftyfivejcom/violino/index.htm

ciao
j-

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10423
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » mercoledì 27 dicembre 2006, 1:30

il violino mi sembra molto bello e ben ispirato sulla forma degli strumenti di Guarneri del Gesù. Anche a me sembra che possa essere datato i primi anni del '900 e che sia di produzione tedesca. Mi sembra di intravedere sulla vernice tracce di antichizzazione, anche la vernice stessa mi sembra molto sottile e poco elastica. Così di primo acchito mi suggerisce uno strumento prodotto con criteri seriali appartenente ad una alta fascia di prezzo, ossia proveniente da una manifattura di ottima qualità.
Come sempre invito a prendere le mie osservazioni con beneficio d'inventario perchè giudicare uno strumento dalle foto è sempre un rischio.
andante con fuoco

Avatar utente
paolojacm
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 141
Iscritto il: lunedì 20 novembre 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da paolojacm » mercoledì 27 dicembre 2006, 18:18

Grazie! Con le tue info aggiungo qualche tassello in più alla storia del mio violino...

dade_power
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:00

Messaggio da dade_power » venerdì 5 gennaio 2007, 8:41

Forse ho trovato io uno Stradivari!! Anzi dicendola tutta c'e l'ha un mio amico cha lo ha ereditato da suo zio!! Io non me ne intendo, però all'interno in un etichetta di carta c'è scritto Antonius Stradivarius; Cremonensis facit anno 1713; Made in Italie.
Il violino è molto semplice, non ha intagli o abbellimenti del genere, però volevo capire se poteva essere autentico o no!! Quanto può valere, sempre se fosse autentico, un violino cosi?? Grazie, Ciao

Avatar utente
livron
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 459
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2005, 0:00
Località: Roma

Messaggio da livron » venerdì 5 gennaio 2007, 9:29

dade_power ha scritto:Forse ho trovato io uno Stradivari!! Anzi dicendola tutta c'e l'ha un mio amico cha lo ha ereditato da suo zio!! Io non me ne intendo, però all'interno in un etichetta di carta c'è scritto Antonius Stradivarius; Cremonensis facit anno 1713; Made in Italie.
Il violino è molto semplice, non ha intagli o abbellimenti del genere, però volevo capire se poteva essere autentico o no!! Quanto può valere, sempre se fosse autentico, un violino cosi?? Grazie, Ciao
Dovresti almeno mostrare qualche foto al maestro Rampini perché ti possa dare un parere.
Ad ogni modo è escluso che sia uno Stradivari, anche perché la soluzione del tuo giallo ce l'hai nell'etichetta che recita Made in Italie. Non mi sembra che Stradivari nelle sue etichette scrivesse Fatto in "Italie" :lol: , alla francese poi!. Anche il resto del testo non è corretto, dovrebbe recitare: Antonius Stradivarius Cremonensis faciebat (faciat?!?!) anno 1713. Ma anche in questo caso sarebbe una copia perché di violini con etichette Stradivari, Guarneri, Amati ecc. ce ne sono tantissimi.
Di solito l'etichetta fac-simile veniva messa non tanto con l'intento di falsificazione, quanto per indicare il modello di riferimento dello strumento.
Con ogni probabilità il tuo amico ha un violino di fabbrica il cui valore dipende da molti fattori e in particolare dalla fattura della copia, ma in genere questi esemplari non hanno un grande valore, intorno a qualche centinaia di euro.

Il tuo caso sembra proprio quello descritto nel contributo del maestro Rampini "Uno Stradivari in soffitta". Ti consiglio di leggerlo:

http://www.claudiorampini.com/php/modul ... page&pid=5
L'abilità non è richiesta, tutto ciò che è richiesto è perseveranza e applicazione!

Paganini a Camillo Sivori

dade_power
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 2
Iscritto il: venerdì 5 gennaio 2007, 0:00

Messaggio da dade_power » venerdì 5 gennaio 2007, 10:37

Io parlo da ignorante totale in materia; ma era solo mio intaresse capire cos'avevo di fronte, se un pezzo autentico oppure una semplice copia. Cercherò di fare qualche foto. Grazie.

Avatar utente
livron
Violinaro
Violinaro
Messaggi: 459
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2005, 0:00
Località: Roma

Messaggio da livron » venerdì 5 gennaio 2007, 12:44

dade_power ha scritto:Io parlo da ignorante totale in materia; ma era solo mio intaresse capire cos'avevo di fronte, se un pezzo autentico oppure una semplice copia. Cercherò di fare qualche foto. Grazie.
Chiedo scusa se ho dato questa impressione, il mio intervento non voleva infatti essere offensivo, cercavo di rispondere alla tua domanda. Del resto sino ad un anno fa anch'io avrei tranquillamente ipotizzato di avere uno Stradivari fra le mani semplicemente affidandomi all'etichetta, ma grazie al forum e ai preziosi contributi della genta che lo frequenta ho imparato molte cose.

Per una valutazione tramite foto devi rivolgerti al maestro Rampini, è lui l'esperto.
L'abilità non è richiesta, tutto ciò che è richiesto è perseveranza e applicazione!

Paganini a Camillo Sivori

Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10423
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » venerdì 5 gennaio 2007, 13:13

Mi capitò di essere presentato a Gustav Kuhn, il famoso direttore d'orchestra, il quale mi chiese di cosa mi occupassi, io per sfoggiare quelle due parole in tedesco imparate a leggere Sturmtruppen, gli risposi:
- Geigenbaumeister! (traduzione letterale: maestro liutaio).
Lui mi guardò e mi rispose con fermezza:
- Qui non ci sono maestri!

L'episodio di cui sopra solo un modesto tentativo di strappare un sorriso e a non demandare necessariamente tutto alla mia attenzione, perchè nel caso della risposta che hai dato, Livron, io non avrei usato parole diverse, anche se un violino bisogna sempre vederlo e lasciare l'esame dell'etichetta solo come ultimo elemento da considerare nel contesto dell'autenticità di un violino.
Qui non ci sono maestri, ossia gli esami non finiscono mai, oppure tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. O il "rampino" se preferite, comunque sia di violini "stradivarius cremonensis made in italie" ce ne sono purtroppo a bizzeffe, ma vale sempre la pena togliersi il dubbio, perchè potrebbe anche darsi il raro caso di avere tra le mani un violino d'autore del valore di parecchie migliaia d'euro.
andante con fuoco

Avatar utente
ilaria
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 22
Iscritto il: domenica 20 agosto 2006, 0:00
Località: civitavecchia
Contatta:

Messaggio da ilaria » sabato 6 gennaio 2007, 16:26

klaviermusik ha scritto:salve, se è possibile mi interesserebbe farle vedere il mio violino...
l'ho ereditato da mio nonno come i famosi violini di soffitta....non e' uno stradivari ma un Breton del 1850 credo....

l'etichetta reca la scritta Breton De S.A.R.Me
ed era di mio bisnonno...credo acquistato in Francia nel 1880 circa.

aspetto una sua risposta

la ringrazio in anticipo...
ciao..lo stesso tipo di violino lo trovai ad una fiera d'antiquariato. ho chiamato un liutaio di mia conoscenza e mi ha detto che questo tipo di violino è un così detto "fabbricone" inglese (ecco perchè breton..fatti li verso il 1900).. per farmi capire mi ha detto che è tipo lo stentor cioè prodotto in quantità..da qui fabbricone.. poi non lo so... manda una foto a claudio.. meglio di lui!!

Roamno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 0:00

Messaggio da Roamno » lunedì 4 giugno 2007, 19:39

Ciao anche io come molti mi sono ritrovato un violino con una etichetta dentro con scritto Stradivari chi mi puo' aiutare ???

A chi posso madare le foto ?

Graie??

Roamno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 0:00

Messaggio da Roamno » martedì 5 giugno 2007, 11:49

Scusatemi... volevo dire che nella mia etichetta c'e scritto :Antonius Stradiuarus cremonae Faciebat Anno 17/3 poi c'e un logho rotondo con all'interno una croce e sotto le lettere A e S.

Voi che dite ???? :?


http://img257.imageshack.us/img257/8315 ... 006ke5.jpg

Roamno
garzone di bottega
garzone di bottega
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 0:00

Messaggio da Roamno » martedì 5 giugno 2007, 12:14


Avatar utente
claudio
Liutaio
Liutaio
Messaggi: 10423
Iscritto il: sabato 15 maggio 2004, 0:00
Località: Tivoli
Contatta:

Messaggio da claudio » martedì 5 giugno 2007, 13:03

Salve Roamno, il tuo violino fa parte di quella sterminata schiera di strumenti di fabbrica tedesca che è abbastanza facile trovare in giro. Cmq il tuo mi sembra un pò meglio del solito, dovrebbe essere di fabbrica tedesca del secolo scorso.
andante con fuoco

Rispondi